Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Ecco le «Upda traveller tribes 2019»

Sono 8 le «tribú» dei viaggiatori, una per ciascuna tipologia emotiva

di Valerio Cruciani

ROMA - Avventura, relax e divertimento sul podio dei viaggiatori italiani. A metterlo in evidenza è l'Università Popolare "Stefano Benemeglio" delle Discipline Analogiche. «La vita e le esperienze hanno portato ciascuno di noi ad appartenere ad una ben precisa tipologia emotiva -o tipologia analogica come preferiamo dire noi dell'UPDA- ed è per questo che ci sono 8 diverse tipologie di viaggiatori» spiega Samuela Stano, presidente dell'Università Popolare "Stefano Benemeglio" delle Discipline Analogiche, unica istituzione professionalizzante che oggi forma gli «analogisti» in Italia.

LE TIPOLOGIE - Le tipologie analogiche sono 8 e variano a seconda di ciascun sesso, dividendosi in 4 tipologie genitoriali e 4 tipologie egocentriche. Secondo quanto hanno osservato i ricercatori dell'UPDA, in quanto a viaggi le preferenze degli italiani si «formano» proprio in base a queste tipologie analogiche ed all'interazione tra persone con uguali o differenti tipologie emotive nell'ambito delle diverse famiglie o diversi gruppi che decidono di partire insieme per le vacanze.

QUESTA ESTATE - È così che, in quest'estate 2019, al primo posto nelle preferenze dei vacanzieri nostrani si classifica la tribù degli «Adventure seeker» che costituisce il 22% del totale, caratterizzata da viaggiatori che prediligono i luoghi esotici e la natura, che sono alla ricerca di destinazioni sempre nuove e che amano esplorare a fondo i luoghi in cui si trovano. Appartengono a questa tribù gli uomini di tipologia analogica «egofemmina-triangolo» (stimolati dal triangolo) e le donne «egomaschio-asta» (più in basso la descrizione delle diverse tipologie analogico-emotive).

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati