Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Ecobonus e superbonus 110%? Ener2Crowd.com crea le prime opportunità di investimento finanziario

Ecobonus e superbonus 110%? Ener2Crowd.com crea le prime opportunità di investimento finanziario

La prima piattaforma italiana di lending crowdfunding energetico per le agevolazioni del Decreto Rilancio e per sostenere le campagne di «Ecobonus in Rete»

di Giordano D’Angelo

ROMA - Il Superbonus, la più appetibile tra tutte le agevolazioni disposte dal Governo con il Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute per interventi in ambito di efficienza energetica, infrastrutture antisismiche, impianti fotovoltaici ed infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici, diventa ora accessibile ad una maggior numero di cittadini grazie all’impegno di Ener2Crowd.com, la prima piattaforma italiana di lending crowdfunding energetico, che scende in campo per rendere fruibili a tutti le agevolazioni del Decreto Rilancio, andando a sostenere le campagne di «Ecobonus in Rete» (www.ecobonusinrete.it) e promuovendo nel contempo una nuova formula di investimento finanziario sostenibile per chiunque abbia voglia di investire anche solo pochi euro.

LE NUOVE MISURE - Le nuove misure volute dal Governo si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (Ecobonus). «In tutti e 3 i casi questa è una grande opportunità per il Paese, in quanto a benefici ambientali e sociali che potrà produrre portando le città ad essere più belle e più sane, al di fuori ed al di dentro» puntualizza Niccolò Sovico, ceo, ideatore e co-fondatore di Ener2Crowd.com, che quest’anno è stato scelto da Forbes come uno dei 30 talenti globali under-30.

IL PRIMATO - Ener2Crowd.com è la prima piattaforma ad ospitare la possibilità di investire nei progetti che le «E.S.Co.» italiane stanno avviando con lo scopo di riqualificare da un punto di vista energetico abitazioni e condomini. La prima raccolta offre un tasso di interesse variabile dal 4,5% al 5%. Il proponente è EcoBonusInRete.it una neonata rti di imprese titolari ciascuna in proprio di tecnologie innovative e di una forte propensione al «green», guidate da «Fenice Invest SpA». E non si tratta di un’operazione «una tantum». Insieme ad altre società come anche «Samso SpA» —già conosciute dalla community di GreenVestor voluta da Niccolò Sovico— Ener2Crowd.com punta a diventare il centro focale della condivisione dei benefici anche economici di questa maxi operazione governativa, una sorta di Piano Marshall di riqualificazione delle dimensione abitativa.

LA PIPELINE - La pipeline a marchio Ener2Crowd.com dovrebbe rapidamente raggiungere i 10 milioni di euro a fine 2021. «Una cifra importante per una startup fintech come Ener2Crowd.com, ma è in realtà una quota parte minimale rispetto alla dimensione economica dei progetti che cubano circa 150 milioni di euro» evidenzia Giorgio Mottironi, cso e co-fondatore della piattaforma.

IL NUOVO "PIANO MARSHALL ITALIANO" - «Il nuovo “Piano Marshall italiano” è un circolo virtuoso, ma rispetto a cui è indispensabile assumere un atteggiamento pienamente responsabile e trasparente: il Superbonus 110% è un super-costo per lo Stato, in quanto diretta riduzione del gettito. Si tratta di un beneficio che è pagato dalla collettività, a cui certo corrisponderà il versamento di altre tasse dovute al fatturato degli operatori, ma rispetto al quale ci sentiamo in dovere di dare agli italiani la possibilità di tramutarlo in un’opportunità personale, estremamente accessibile, alla portata di tutti perché le società proponenti accetteranno investimenti a partire da 300 euro» dichiara l’ideatore e co-fondatore di Ener2Crowd.com. «L’efficienza energetica —ed in particolare quella degli edifici— è uno dei pilastri del rilancio di un’economia “zero carbon based” individuati e dichiarati di recente dall’International Energy Agency» aggiunge Niccolò Sovico.

LO STUDIO - Proprio uno studio IEA —condotto insieme al Fondo Monetario Internazionale— ha dimostrato che per fare crescere l’economia mondiale del 3,5% —creando così anche 27 milioni di nuovi posti di lavoro— saranno necessari mille miliardi di dollari di investimenti all’anno per il prossimi 3 anni, con il 70% di questi capitali che dovranno essere necessariamente di natura privata. «Ebbene in questo constesto Ecobonus, Sismabonus e Superbonus sono la perfetta sintesi di questo circolo virtuoso» ribadisce Giorgio Mottironi.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Vaccino anti-Covid: ti immunizzerai quando il vaccino sarà disponibile per tutti?

Risultati