Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Elena Ferrari tra le cinquanta donne italiane più influenti nel mondo digitale

La docente è stata scelta nell’ambito della prima edizione italiana “Inspiring Fifty”

di Anna Arena

VARESE – Elena Ferrari, docente di Informatica dell’Università degli Studi dell’Insubria è una delle 50 donne italiane più influenti nel settore della tecnologia. Per la prima volta quest’anno, infatti, è arrivata in Italia “Inspiring Fifty” l’iniziativa europea che seleziona le 50 donne più influenti nel mondo della tecnologia: imprenditrici, top manager di azienda, influencer, ricercatrici ed esponenti delle istituzioni che si sono distinte nel corso dell’anno per essere eccellenze del mondo tecnologico.

LA PROFESSORESSA - La professoressa Ferrari è docente dei corsi di Laurea in Informatica del Dipartimento di Scienze Teoriche ed Applicate dell’Università degli Studi dell’Insubria; studiosa di Privacy, Cybersecurity e Big data, per le sue ricerche in questo settore ha ottenuto altri prestigiosi riconoscimenti internazionali come nel 2014 l’“IBM Faculty Award” e il Technical Achievement Award 2009, attribuito dalla IEEE Computer Society.

IL COMMENTO - «Sono molto contenta e onorata per questo riconoscimento, che premia la mia attività di ricerca e quella del mio gruppo. Spero incentivi le ragazze a iscriversi a un corso di Laurea in Informatica: sono, infatti, ancora troppo poche e si precludono l’accesso a una professione interessante e che non conosce crisi. Le aspetto in aula ai corsi di Informatica dell’Università dell’Insubria!» ha commentato la professoressa Ferrari.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati