Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Emergenza Covid-19: la pelletteria accusa il colpo

Emergenza Covid-19: la pelletteria accusa il colpo

Fino ad oggi distrutto il 37% del fatturato, il presidente di ASSOPELLETTIERI Franco Gabbrielli

di Stefania Abbondanza

ROMA - A poco più di due mesi dal lockdown e appena all’inizio di una timida ripresa, anche la pelletteria fa i conti con i numeri del settore che, come facile immaginare, risultano essere in linea –in negativo- con quelli di altri comparti vicini come il tessile moda e le calzature. Combinando i dati dell’ultima indagine di Confindustria Moda con quelli di sondaggi e indagini rapide effettuati tra i propri associati, Assopellettieri registra che nel primo trimestre 2020 le imprese di pelletteria hanno subito un drastico calo medio del fatturato del 37%, gli ordinativi si sono invece ridotti mediamente di circa il 45% . Completa il quadro l’indice ISTAT della produzione industriale per la pelletteria, che registra nel mese di marzo un forte decremento (-57% circa su marzo 2019).

IL COMMENTO - Così Franco Gabbrielli, Presidente di Assopellettieri, commenta gli ultimi dati del settore: «Non scopriamo nulla di nuovo, ci eravamo preparati a dei numeri «difficili» ed eccoli qui; la chiave ora non è guardare al passato ma rimettersi immediatamente in moto per recuperare il terreno perso. In questo momento quello che ci preoccupa non è certo la capacità di reazione delle nostre aziende: siamo pellettieri, abbiamo la pelle dura, sacrificio e sudore non ci hanno mai fermato, ma il ruolo fondamentale deve essere svolto dal Governo che deve metterci nelle condizioni di ripartire. Serve un intervento strutturale, è necessaria la liquidità tanto promessa ma che fino ad oggi in pochissimi hanno visto (e con tante difficoltà): è necessario semplificare le procedure e i tempi per ottenerla, sono essenziali provvedimenti più forti in tema fiscale e un concreto sostegno all’export che rappresenta l’85% del fatturato delle nostre imprese».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati