Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Eurizon: «Responsabilità sociale ineludibile per strategie investimento»

I criteri Esg saranno centrali nelle strategie di investimento di tutti i principali gestori e asset manager nel 2020

di Giacomo Zito

MILANO - Secondo Eurizon, i criteri Esg (ambientali, di sostenibilità e di governance) saranno centrali nelle strategie di investimento di tutti i principali gestori e asset manager nel 2020. Simone Chelini, Head of ESG & Strategic Activism di Eurizon, nel suo intervento durante la tavola rotonda “The EU Taxonomy and EU Green Bond Standard”, nell’ambito dell’Icma & Assiom Forex Conference, a Milano, presso la Fondazione Cariplo, ha detto: «La presidente della Bce, Christine Lagarde, ha pubblicamente detto che nei prossimi anni i Millennials erediteranno fra i 15 e i 30 trilioni di dollari. Sappiamo bene che la sensibilità di questa generazione sui temi della sostenibilità e’ molto superiore a quella delle precedenti, questo darà un ulteriore sostegno alla transizione verso un’economia sostenibile e circolare».

SOSTENIBILI - «Oggi si parla tanto di Esg – ha aggiunto – ma l’impegno di Eurizon nella finanza sostenibile nasce da lontano: già nel 1996 e’ stato il primo operatore a lanciare un fondo etico in Italia. Un’eredita’ che ha portato oggi Eurizon – secondo asset manager in Italia con una market share del 15% – a essere di gran lunga leader sui fondi etici e sostenibili, con una quota di mercato del 30% e circa 7 miliardi di masse gestite. In generale, tutta la strategia di investimento della società è improntata a criteri Esg e di esclusione di settori non socialmente responsabili».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni 1 giugno 2020 10:02

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni

Il movimento si auto-dichiara in aperta opposizione al populismo, eppure...

“Tempi duri per i troppo buoni” recitava e recita tuttora un adagio popolare, che sta a sottolineare come la mancanza di malizia o scaltrezza possa lasciare dietro i più puri o,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati