Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Eurotour: nel Dunhill Links Hatton e Fleetwood Leader, tiene Bertasio

Eurotour: nel Dunhill Links Hatton e Fleetwood Leader, tiene Bertasio

Non decolla il nordirlandese Rory McIlroy

di Ludovica Vavalà

CARNOUSTIE - Nino Bertasio si è mantenuto al 18° posto con 139 (70 69, -5) colpi nel secondo giro dell’Alfred Dunhill Links Championship (European Tour), il torneo che anticipa il 74° Open d’Italia (GC Milano, 12-15 ottobre) e che si sta disputando con formula pro am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns, tutti par 72, in Scozia. Ha perso posizioni Luca Cianchetti, 66° con 142 (70 72, -2), e sono più indietro Matteo Manassero, 111° con 145 (74 71, +1), Edoardo Molinari (73 73) e Renato Paratore (77 69), 125.i con 146 (+2).

GLI INGLESI - Sono passati a condurre con 133 (-11) gli inglesi Tyrrell Hatton (68 65), campione in carica, e Tommy Fleetwood (70 63), che hanno sorpassato il belga Nicolas Colsaerts (134, -10). Al quarto posto con 135 (-9 il tedesco Marcel Siem e l’irlandese Paul Dunne, in vetta con Colsaerts dopo un turno, e al sesto con 136 (-8) il thailandese Kiradech Aphibarnrat,  lo scozzese David Drysdale, lo svedese Joakim Lagergren, il tedesco Bernd Ritthammer, e l’inglese Matt Wallace. Al 31° con 140 (-4) il nordirlandese Graeme McDowell, il coreano Jeunghun Wang e l’inglese Luke Donald, mentre il tedesco Martin Kaymer ha lo stesso score di Cianchetti e il nordirlandese Rory McIlroy continua ad avere difficoltà (98° con 144, par).

I RISULTATI - Tyrrell Hatton, sette birdie senza bogey per il 65 (-7), e Tommy Fleetwood, nove birdie senza errori per il 63 (-9), hanno brillato sul percorso di Carnoustie. Nino Bertasio ha girato in 69 (-3) colpi sull’Old Course con sei birdie e tre bogey e Luca Cianchetti, sullo stesso tracciato, si è tenuto nel 72 del par con un birdie e un bogey. Gli altri tre azzurri hanno giocato al Kingsbarns. Matteo Manassero è rimasto sostanzialmente stabile con un 71 (-2), frutto di tre birdie e di due bogey; Edoardo Molinari ha perso 36 posizioni con un 73 (-1) dovuto a cinque birdie e sei bogey e Renato Paratore ne ha guadagnate trentuno con un parziale di 69 (cinque birdie e due bogey).

A SQUADRE - Nella classifica a squadre sono al comando con 123 (63 60, -21) colpi Gregory Bourdy/Aidan Heavey. Al 36° posto con 131 (-13) Molinari/Tim Webster e Cianchetti/Pierre-Henri Dentressangle, al 95° con 135 (-9) Bertasio/Sergio Balbinot, al 109° con 136 (-8) Paratore/Ian Todd e al 154° con 140 (-4) Manassero/Ric Kayne.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Roma, giunta Raggi: avete fiducia?

Risultati