Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

Il glamour italiano e il design d’autore

di Valerio Cruciani

JESOLO - La firma, doppia, è prestigiosa: l’architetto americano Richard Meier ha progettato l’edificio e il designer altoatesino Matteo Thun lo ha arredato. E’ nato così il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo, un gioiello di design fronte mare impreziosito da arredi unici, mood raffinato, spazi ampi e accoglienti che ha come vocazione quella di portare il Miami style nel Mediterraneo, più esattamente nel mare Adriatico, a Jesolo, simbolo senza tempo della Dolce Vita lagunare. Il tratto di spiaggia ricorda quello statunitense, oggi arricchito da edifici avveniristici che hanno definito una skyline affascinante firmata da alcuni tra i più importanti studi di architettura del mondo. Il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo coniuga design e servizio a 5 stelle, conferendo alla storica località balneare della costa veneta un’impronta decisamente glamour, un tocco USA in un’esperienza tradizionalmente italiana. E poi, la magia di Venezia, distante circa mezz’ora d’auto, da vivere da una prospettiva ancor più esclusiva: tour guidati ai migliori laboratori di Murano, sessioni di street-photography nelle strade di Murano e Torcello o tour in barca al tramonto alla scoperta delle installazioni della Biennale o delle isole meno batture, ma più affascinanti.

IL BENESSERE - L’approccio olistico verso il benessere totale degli ospiti si riflette anche in cucina: le ricette di Marco Vanzan, Executive Chef dell’Hotel, sono totalmente orientate ad una esaltazione della più classica tradizione mediterranea, con qualche escursione nella più autentica cucina veneta.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati