Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

Il glamour italiano e il design d’autore

di Valerio Cruciani

JESOLO - La firma, doppia, è prestigiosa: l’architetto americano Richard Meier ha progettato l’edificio e il designer altoatesino Matteo Thun lo ha arredato. E’ nato così il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo, un gioiello di design fronte mare impreziosito da arredi unici, mood raffinato, spazi ampi e accoglienti che ha come vocazione quella di portare il Miami style nel Mediterraneo, più esattamente nel mare Adriatico, a Jesolo, simbolo senza tempo della Dolce Vita lagunare. Il tratto di spiaggia ricorda quello statunitense, oggi arricchito da edifici avveniristici che hanno definito una skyline affascinante firmata da alcuni tra i più importanti studi di architettura del mondo. Il Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo coniuga design e servizio a 5 stelle, conferendo alla storica località balneare della costa veneta un’impronta decisamente glamour, un tocco USA in un’esperienza tradizionalmente italiana. E poi, la magia di Venezia, distante circa mezz’ora d’auto, da vivere da una prospettiva ancor più esclusiva: tour guidati ai migliori laboratori di Murano, sessioni di street-photography nelle strade di Murano e Torcello o tour in barca al tramonto alla scoperta delle installazioni della Biennale o delle isole meno batture, ma più affascinanti.

IL BENESSERE - L’approccio olistico verso il benessere totale degli ospiti si riflette anche in cucina: le ricette di Marco Vanzan, Executive Chef dell’Hotel, sono totalmente orientate ad una esaltazione della più classica tradizione mediterranea, con qualche escursione nella più autentica cucina veneta.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati