Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Fashion System 2020: la moda al tempo del coronavirus

Fashion System 2020: la moda al tempo del coronavirus

Moda e attualità coinvolgono gli attori del Fashion System con dirette Instagram per parlarne insieme

di Giordano D’Angelo

MILANO - In uno scenario sempre più restrittivo, come quello che stiamo vivendo, il settore fashion non è stato tutelato dal governo. Il format digitale Fashion System 2020, vuole dare voce a tutte quelle figure professionali che rappresentano questo settore. Il Made in Italy è il nostro patrimonio nazionale e come tale deve essere salvaguardato.

LA COMUNICAZIONE - La comunicazione di tale format verrà veicolata attraverso i canali social: Fb, LinkedIn, IG Tv, Stories di presentazione del format e di ogni relatore che parteciperà allo speech durante la Direct di Instagram. Si parte lunedì 30 Marzo alle ore 18.00 sull’account IG @raffaellamanetta con una diretta.

LA MEDICINA - Ma in che modo possiamo trovare la “medicina giusta” per salvaguardare il settore moda? Quello che stanno facendo, la maggior parte degli addetti ai lavori, è quello di preservare i posti di lavoro, ma da soli non possono farcela, bisogna che il Governo intervenga con un valido sostegno e supporto anche per le piccole e medie imprese. C'è bisogno di tutelare il Made in Italy, garantendo un supporto valido alla filiera della moda poiché tutti devono avere i mezzi economici per rimettersi in carreggiata e la possibilità almeno di rimandare i costi fissi.

IL MOVIMENTO - Nel decreto Conte si è “dimenticato” la Moda: showroom, stilisti, negozianti, associazioni. Per questo, White e Confartigianato hanno dato vita al movimento #whiteinsiemesiamopiùforti. Massimiliano Bizzi, fondatore di White, ha ricevuto molte richieste per far nascere un movimento il cui motto è Insieme Siamo Più Forti, con l’adesione di migliaia di piccole e medie imprese.  Un vero e proprio movimento, scaturito da persone e imprenditori che hanno intenzione di far sentire la propria voce per chiedere misure adeguate e urgenti ai ministeri competenti. Debutta, così, in modo spontaneo un movimento di piccole e medie imprese italiane e realtà artigianali di cui si fanno portavoce White e Confartigianato. Una realtà nata per affrontare coesi la situazione attuale e sollecitare gli interventi economici necessari per il post Covid-19.

L'APPELLO - Confindustria Moda e Cna Federmoda hanno lanciato l’appello per la produzione di mascherine. Oltre 200 aziende italiane hanno risposto positivamente a questo appello, candidandosi a riconvertire temporaneamente la produzione per fronteggiare l’emergenza Covid-19 e la carenza di mascherine e presidi di protezione.

LA TUTELA - Quali possono essere gli aspetti fondamentali da prendere in considerazione per tutelare la moda? Le variabili da prendere in considerazione possono essere diverse, ma ci sono alcuni aspetti fondamentali da considerare. Innanzitutto è necessario aggiungere la moda alle 16 filiere individuate dall'esecutivo, quindi bisogna poi fare un ragionamento sui saldi per decidere se farli slittare o meno.

INCENTIVI - La proposta del movimento è di azionare degli incentivi per incoraggiare lo shopping. Ma in che modo? Coinvolgendo i consumatori a recarsi negli store fisici con una serie di agevolazioni. Un esempio? Avere la possibilità di scaricare gli scontrini. 

LA MODA - La moda rimane comunque la seconda industria italiana che dà lavoro a tante persone il cui posto ora è a rischio. La moda è una manifattura, fermare gli operai significa fermare il sistema produttivo e a cascata tutti gli altri. Il Retail è la punta di un iceberg di una filiera complessa e fondamentale per l'economia italiana che comprende showroom, aziende e manifatture.

I RELATORI - Al format proposto da White hanno risposto numerosi relatori, tra questi: Francesco Fellini, organizzatore di eventi moda e visual manager del progetto Radio Fashion Magazine; Monia Zarba, founder Moma Pr, agenzia di Comunicazione, eventi & Ufficio Stampa; Alessandra Bonini, social media & Influencer Marketing Specialist; Daniela Barbarossa, content creator, Comunicazione Digitale & Fashion Blogger; Valentina Cocciu, designer Moda Beachwear; Alessio Sanzeri, imprenditore, Comunicazione Online & Consulente Moda; Sara Ferrario, consulente digitale, Copywriter, Digital Strategy, Adv; Avv. Maria Grazia Terlizzi, consulenza aziendale tributaria, Bgrow, Lawyer & Co-Founder; Avv. Roberta Ricci, gestione aziendale e diritto delle imprese, Bgrow, Lawyer & Founder.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati