Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

FISE, a Roma via alle Ponyadi

FISE, a Roma via alle Ponyadi

La grande kermesse dedicata ai più piccoli che si terrà dal 28 al 31 agosto

ROMA - Create dalla Federazione Italiana Sport Equestri nel 2006 come naturale proseguimento di quelli che erano stati fino ad allora i Giochi della Gioventù, le Ponyadi hanno dimostrato da subito la struttura vincente di un evento che rappresenta al meglio la fusione tra l’attività sportiva equestre di base e l’aspetto fondamentale del gioco e della relazione con questo splendido esemplare, che nel bambino rappresenta una delle attività più importanti per il sano sviluppo della personalità e della socializzazione.

Presenti tutte le discipline e attività equestri praticabili insieme al cavallo e, in questo caso specifico il pony, le competizioni in programma sono aperte agli allievi delle scuole di equitazione che vanno dai 5 ai 14 anni di età. 

QUI LE FOTO DELL'EVENTO

IL VIDEO DI PRESENTAZIONE

Una festosa invasione che animerà, dal 28 al 31 agosto, la fantastica cornice liberty immersa nel verde dell’Ippodromo Gen. Giannattasio dei Lancieri di Montebello a Tor di Quinto, nel cuore di Roma. Un evento organizzato, in sinergia con la Fise, che vede coinvolte sia le risorse che le strutture dell'Ippodromo per rendere indimenticabile la numerosa partecipazione di oltre mille bambini, 1200 pony, nonchè familiari, istruttori, amici e accompagnatori. 

Un'edizione, quella del 2019, che vedrà sfidarsi le rappresentative di ciascuna Regione in ben 20 diverse specialità e discipline: Gimkana 2, Gimkana Jump 40, Gimkana Cross, Pony Games, Carosello, Presentazione, Piccolo Gran Premio, Run & Ride, Salto Ostacoli, Concorso Completo, Country Jumping, Dressage, Volteggio, Endurance, Horseball, Attacchi, Polo, Reining e per la prima volta, in linea con il progetto di inclusione che la Federazione ha messo in campo si svolgeranno anche le Paraponyadi, dove anche giovanissimi con disabilità saranno protagonisti dello sport con il Parareining, il Paraendurance, Volteggio e Attacchi Integrati.  Un impegno organizzativo notevole, che nella passata edizione ha premiato l'ambizioso obiettivo: ben 8 campi gara tra erba e sabbia, la zona dedicata al cross, il boschetto per l’endurance e 6 campi prova, le relative scuderie, le aree destinate al soggiorno in tende e camper ed un efficiente parcheggio van.

Le "Ponyadi Kep Italia 2019", l'evento ludico della Fise più atteso dell'anno, vedrà la partecipazione delle rappresentative di 19 Regioni e della Repubblica di San Marino che si daranno battaglia per la conquista del medagliere 2019, che sarà assegnato, ovviamente, alla Regione che avrà conquistato il maggior numero di medaglie d’oro.

Ma per i giovanissimi con i loro adorati amici pony questa grande festa va ben oltre la pura competizione: è il momento dell’anno in cui, in chiusura delle vacanze estive, ci si scambia la passione per questo sport con amici che provengono da ogni parte d’Italia; si gioca e si condividono gioie e dolori, successi e sconfitte. È il piacere di ritrovarsi insieme, per condividere e celebrare con tutti i protagonisti delle Ponyadi, i loro genitori, senza i quali tutto ciò non sarebbe possibile, nonchè i loro tecnici che, con passione e amore, svolgono questo lavoro con l'obiettivo di trasmettere ai bimbi quei valori assoluti dello sport, del fair play e del rispetto e relazione con i pony.

QUI LE FOTO DELL'EVENTO

IL VIDEO DI PRESENTAZIONE

A fare da corollario alla parte ludico-sportiva, tra una competizione e l’altra e per consentire di far riposare i pony, i nostri piccoli rider saranno coinvolti di tante iniziative che la FISE ha predisposto e organizzato per  questa animatissima manifestazione, in collaborazione e con il supporto dei vari partner.

L'evento apre i cancelli mercoledì 28 agosto a partire dalle ore 8:00; giovedì 29, nel pomeriggio, si svolgerà la cerimonia del Giuramento dell’Atleta, dove sfileranno le rappresentative regionali e dove un giovane atleta presterà il giuramento di "fedeltà ai valori sportivi", seguito dall’accensione del braciere, il cui chiaro richiamo ai Giochi Olimpici rappresenterà un momento molto suggestivo a cui prenderanno parte migliaia di presenti.

Un'estensione di circa 32 ettari, gran parte della quale sarà dedicata a questa importante kermesse. Tante aree, da quella commerciale con l’animazione anche i più pigri, a quella dei punti ristoro per degustare le golose prelibatezze tanto amate dai bambini e le tipiche pietanze dello street food. Tante le attività che coinvolgeranno i bambini e le loro famiglie nella relazione con il cavallo/pony, dove poter esprimere la loro creatività attraverso la condivisione ed il gioco con la gioia di poter instaurare un contatto fisico diretto e intenso con gli amici a quattro zampe.  

 QUI LE FOTO DELL'EVENTO

IL VIDEO DI PRESENTAZIONE

“Amore per il cavallo, sport, divertimento e aggregazione, con un importante focus sui temi sociali. Sono questi – ha detto il Presidente FISE, Marco Di Paola - gli obiettivi che la Federazione Italiana Sport Equestri si è posta con l’organizzazione delle Ponyadi KEP Italia 2019. L’evento interamente dedicato ai bambini e ai loro compagni di sport e gioco, è giunto ormai alla quattordicesima edizione. Considerata una vera e propria olimpiade del mondo del pony, la manifestazione mette in risalto tutti i più importanti valori di lealtà e spirito di sacrificio propri dello sport, con tanto di giuramento dell’atleta. Quest’anno – ha concluso il Presidente della FISE - abbiamo voluto affiancare alle tradizionali discipline anche quelle relative alle diverse abilità. Crediamo, infatti, che la Federazione debba dare ai suoi atleti un messaggio di aggregazione e inclusione già in giovane età. Per il raggiungimento di questo obiettivo dobbiamo ringraziare anche i cavalli o i pony, che si prestano ogni giorno a fornire a noi tutti delle vere e proprie lezioni di vita”.

Una manifestazione che unisce sport & sociale grazie anche alla presenza di due partner d’eccezione: SOS Villaggi dei Bambini, la più grande Organizzazione a livello mondiale impegnata nel sostegno di bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle; Osservatorio Nazionale Bullismo & Doping che grazie al suo Polo Didattico Tecnologico, in collaborazione con la Fise, interviene sui disagi giovanili e le difficoltà di apprendimento con un’equipe multidisciplinare.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Fake news, il virus del XXI secolo 30 marzo 2020 10:01

Fake news, il virus del XXI secolo

Social, chat, immagini, testi e siti internet: sempre più notizie false intasano la nostra quotidianità

ROMA - «Una falsa notizia è solo apparentemente fortuita, o meglio, tutto ciò che vi è di fortuito è l'incidente iniziale che fa scattare l'immaginazione; ma...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati