Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Gola artificiale, una possibilità per chi ha perso la voce

Gola artificiale, una possibilità per chi ha perso la voce

L'apparecchio è descritto sulla rivista Acs Nano alcuni ricercatori dell'università di Pechino

di Flavia Cruciani

ROMA – Una gola artificiale indossabile potrebbe ridare la voce alle persone rimaste senza a causa di lesioni alle corde vocali: si attacca al collo, come un tatuaggio temporaneo, ed è capace di trasformare i movimenti della gola in suoni. L'apparecchio è descritto sulla rivista Acs Nano alcuni ricercatori dell'università di Pechino.

COME FUNZIONA – Il prototipo realizzato si basa su dei rilevatori che misurano i movimenti della pelle umana, come il battito cardiaco o le pulsazioni, e può convertirli in suoni. E' come una gola artificiale, ma sottile e simile alla pelle, fatta di grafene lavorato con il laser, grande il doppio di un'unghia del pollice. Per attaccarla alla pelle gli studiosi hanno usato dell'acqua e l'hanno collegata con degli elettrodi ad una piccola fascia sul braccio, che contiene un circuito, un microcomputer, un potente amplificatore e un decoder.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati