Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Games

Google Stadia, immaginato 15 anni fa da due studenti italiani

Google Stadia, immaginato 15 anni fa da due studenti italiani

Sono Federico Natelli e Ivan Sordello, laureati nel 2004 con una tesi in cui immaginavano il game streaming

di Fabio Mancuso

TORINO - Il cloud gaming si sta facendo largo solo in tempi recenti e ora Google Stadia si prepara a rivoluzionare il modo in cui si accede ai videogame. Eppure,  Federico Natelli e Ivan Sordello, studenti presso la facoltà di Disegno Industriale al Politecnico di Torino, si sono laureati nel 2004 con una tesi in cui immaginavano l'accesso ai giochi da remoto, interagendo grazie alla fibra ottica con server distanti migliaia di chilometri dalla propria postazione.

LA TESI - Nella loro Tesi: «Dalla Console alla Console è quello che potrebbe essere una rivisitazione del concetto di console come viene oggi vista. Tornare al significato originario di console: Pannello di controllo, una superficie piatta che contiene tutti i controlli e i selettori per una macchina. Un pannello di controllo da cui si selezionano le opzioni e si comandano le varie possibilità messe a disposizione dalla macchina, dal software».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati