Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Grande successo alla 23^ edizione del World Of Fashion a Palazzo Brancaccio

Grande successo alla 23^ edizione del World Of Fashion a Palazzo Brancaccio

Tra i presenti: l’ex Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, Stefania Orlando, Patrizia Pellegrino

di Stefania Abbondanza

ROMA - Oltre 600 ospiti hanno potuto apprezzare le magnifiche creazioni realizzate da importanti stilisti provenienti da varie aree del mondo: l’olandese Addy van den Krommenacker, che ha vestito personaggi del calibro di Julia Roberts e Laura Pausini, ha portato la nuova collezione celebrando i suoi vent’anni da fashion designer. I suoi abiti eleganti realizzati  in colori pastello, argento, dorato e nero con pailettes, piume, pizzo, ricami, adornano una collezione da red carpet;  da Parigi è arrivato Nabil Younes, che ha portato la sua collezione “Love On Top” l’amore prima di tutto. Abiti da gran sera, da diva parisienne puntando sempre ai dettagli e ai tessuti pregiati con tagli moderni e sofisticati; per la sesta volta è tornata al World Of Fashion Azzurra di Lorenzo  con la collezione “Hanami” che rievoca i concetti della fragilità della vita e della riflessione sulla transitorietà delle cose. Un tripudio di colori pastello, misti anche al nero e al grigio polvere.

GLI ABITI - Abiti preziosi di alta sartoria, molto luminosi e ricchi di dettagli floerali. Testimonial della sua collezione è stata l’attrice Patrizia Pellegrino; Cerrone è presente nel panorama della moda e del lusso da oltre 25 anni. La collezione presentata ha visto abiti in organza, top in pizzo, tute di velluto arricchiti da preziosi cappotti, bolerini e giacche dal panna all’argento, dal prugna al rosso ed al nero; l’iraniana Neda Mokhtari ha realizzato una collezione con tessuti che giungono direttamente dall’Iran, scelta dovuta per l’alta qualità dei tessuti e alla particolarità delle fantasie. Questa collezione trae ispirazione dall’arte e della cultura medio orientale, a cui sono sommati elementi minimal chip tipici della moda occidentale, con dettagli puliti, semplici e luminosi ma con grande attenzione alle rifiniture, curate nei minimi dettagli Testimonial della sua collezione è stata Sara Manfuso Presidente di #IOCOSÌ che si spende per il sociale quotidianamente.

LA MANFUSO - L’abito da lei indossato è un tributo alla natura fatto di rose e ricami che inneggiano alla bellezza ; dal Mali il Progetto Sociale Pinda for Griot ha portato la collezione “Joker” dedicato alle donne libere che lottano per liberare se stesse e tutti coloro che sono vittime di prevaricazioni o di malattie che possono cambiarti la vita. Pinda, la fashion designer che ha firmato questa collezione è, infatti, affetta da Sclerosi multipla ed ha realizzato una collezione giocosa, quasi clownesca, di chi si batte per un altro mondo possibile. Gli abiti presentati sono tutti realizzati in cotone naturale, il basin, che rispondono all’idea che il nuovo decennio appena apertosi sarà all’insegna della sostenibilità e del protagonismo femminile.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni 1 giugno 2020 10:02

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni

Il movimento si auto-dichiara in aperta opposizione al populismo, eppure...

“Tempi duri per i troppo buoni” recitava e recita tuttora un adagio popolare, che sta a sottolineare come la mancanza di malizia o scaltrezza possa lasciare dietro i più puri o,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati