Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

I deputati votano sulla riforma della politica agricola dell'UE

Meno controlli sulle prestazioni degli stati membri per ridurre la burocrazia

di Giulio Calenne

BRUXELLES - La commissione per l'agricoltura ha approvato l'ultima serie di proposte per migliorare la politica agricola dell'UE in modo da soddisfare meglio le aspettative degli agricoltori e dei consumatori. Gli emendamenti del Comitato per l'agricoltura al cosiddetto regolamento sul finanziamento, la gestione e il monitoraggio sono stati approvati lunedì con 28 voti favorevoli a sette contrari e due astensioni. La scorsa settimana, i deputati hanno approvato nuove regole sull'organizzazione comune del mercato e sui piani strategici.

LA RISERVA - La riserva per le crisi agricole, per aiutare gli agricoltori con il prezzo o l'instabilità del mercato, dovrebbe essere finanziata come aggiunta ai pagamenti diretti della PAC e ai finanziamenti per lo sviluppo rurale. Il suo bilancio iniziale dovrebbe essere di 400 milioni di euro, mentre ulteriori fondi potrebbero essere aggiunti ogni anno insieme a tutti i fondi non utilizzati dell'anno precedente, fino a raggiungere 1,5 miliardi di euro, dicono i deputati. Se ciò non bastasse, il cosiddetto meccanismo di disciplina finanziaria, che riduce i pagamenti diretti per gli agricoltori, dovrebbe essere attivato, ma solo come ultima risorsa ed escludendo i primi € 2 000 di pagamenti.

MAGGIORI PENE - Se i beneficiari ripetutamente non rispettano le regole di condizionalità, cioè con i requisiti legali in materia di ambiente, benessere degli animali o qualità degli alimenti, dovrebbero perdere il 10% dei loro diritti (rispetto al 5% di oggi). I beneficiari continueranno a perdere il 15% dell'importo a cui hanno diritto se omettano intenzionalmente le regole.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza 6 aprile 2020 10:03

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza

Dal 9 marzo 2020 l’Italia è in una quarantena forzata per contenere l’ondata del virus, ma qualcosa di buono (forse) c’è

ROMA - Quando ne sentivamo parlare, a novembre e dicembre 2019, mentre attraversava e metteva in ginocchio la Cina, il coronavirus ci sembrava solamente una delle tante problematiche estere....

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati