Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Iacomini (Unicef) sulla Giornata dell’Infanzia: «Non c’è nulla da festeggiare»

Iacomini (Unicef) sulla Giornata dell’Infanzia: «Non c’è nulla da festeggiare»

In una nota il portavoce dell’Unicef Italia Andrea Iacomini

di Bianca Franchi

ROMA - In una nota il portavoce dell’Unicef Italia Andrea Iacomini ha detto: «Oggi è la Giornata Mondiale dell’Infanzia e mai come quest’anno non c’è nulla da festeggiare, anzi deve essere una giornata di silenzio, senza ipocriti indignazioni o retoriche sul futuro delle bambine e dei bambini, non ne possiamo più».

IL COMMENTO - «La Carta del 1989, il Trattato più ratificato al mondo su infanzia e adolescenza – prosegue -, è oggi il più violato, stracciato dalla nostra indifferenza e inazione di fronte a bambini che muoiono di freddo ai confini dell’Europa e ogni anno continuano a perdere la vita in mare. E che dire dei bambini in Afghanistan che sopportano il peso di una crisi umanitaria senza precedenti? 14 milioni di loro non hanno cibo da mangiare, lo diciamo da mesi, è inammissibile».

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo