Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

"Il 17 porta sfiga": cambiano la data dell'udienza

Alla fine dell'udienza il gup ha proposto alle parti la data del 17 ottobre per quella successiva

di Claudio Carassiti

ROMA – "No dottore, il 17 no, porta sfortuna, non si può cambiare?". Con questa richiesta bizzarra e legata alla sua scaramanzia un imputato napoletano, processato a Milano in abbreviato per truffa, è riuscito a farsi cambiare la data di udienza dal giudice, che ha deciso di fissarla per il prossimo 24 ottobre.

I FATTI – Alla fine dell'udienza, infatti, il gup ha proposto alle parti la data del 17 ottobre per quella successiva, ma a quel punto l'imputato, presente in aula e accusato di truffa per aver contraffatto una banconota da 50 euro per un acquisto, si è alzato esclamando: "Il 17 no, dottore, porta sfiga". Così il giudice, dopo un sorriso, gli ha replicato: "Guardi, però, che non è mica di venerdì". E l'imputato: "Fosse stato di venerdì non sarei nemmeno uscito di casa".

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati