Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Il 6° Rally Colline Metallifere e Val di Cornia apre le iscrizioni

Il 6° Rally Colline Metallifere e Val di Cornia apre le iscrizioni

In programma per il 27 e 28 marzo, l’evento oramai entrato nel cuore degli sportivi entra nella sua fase decisiva

di Giordano D’Angelo

FOLLONICA (GR) - Da oggi, sino al 20 marzo, sarà possibile iscriversi al 6° Rally delle Colline Metallifere e della Val di Cornia, previsto per il 27 e 28 marzo ed organizzato da MaremmaCorse 2.0 con il sostanziale contributo delle amministrazioni locali, da Piombino, che sarà ancora il cuore pulsante dell’evento, a quelli dell’intera area della Val di Cornia, Campiglia Marittima, Monteverdi, Sassetta e Suvereto. Il “pre-gara” sarà venerdì 27 aprile e la sfida nell’intera giornata di sabato 28, al fine di lasciare libere le strade per la consultazione elettorale prevista per domenica 29 marzo.

IL QUARTO ANNO A PIOMBINO - Per il quarto anno la gara farà base a Piombino, dove è stata trovata ampia accoglienza sia dall’Amministrazione Comunale come pure dagli operatori economici, avendola appunto interpretata come ottimo veicolo per l’immagine della città e del suo hinterland ed evidentemente come volano per l’indotto turistico-ricettivo. Verifiche amministrative e tecniche e “shakedown” saranno venerdì 27 a partire dalle ore 15,00 in Piazza Bovio a Piombino. Da evidenziare che ci sarà un'altra sessione di verifiche sabato mattina alle 8,00 alle 9,30 per chi non potesse il venerdì.  La partenza del rally avrà luogo alle 11,30 di sabato 28 marzo dal Parco Assistenza di Venturina, l’arrivo sarà a Piombino in serata, dalle 20,25.  L’area assistenza sarà in via dei Calzolai a Venturina ed è inoltre previsto un nuovo riordino presso il Centro Gomme a Venturina.

APERTURA ALLE “STORICHE” - Sport e promozione del territorio i capisaldi dell’organizzazione nel pensare la gara, che quest’anno avrà due importanti novità: l’apertura alle vetture storiche (1° Valdicornia Historic Rally) oltre ad accettare anche le vetture “All stars”.

LE SFIDE SU STRADE “DELLA TRADIZIONE” - Il programma di gara prevede 2 prove speciali da ripetere 3 volte + 1 da ripetere 2 volte, oltre alla “super prova speciale”, prevista come ultimo impegno cronometrato alle 20,25, un’ora prima dello sventolare della bandiera a scacchi. Il totale competitivo è dunque di 9 prove speciali per 79,560 sul totale del tracciato che ne misura 256,360.

IL “MEMORIAL LEONARDO TUCCI” - La gara sarà di nuovo intitolata a Leonardo Tucci, il driver originario della bassa provincia livornese, prematuramente scomparso nel 2012, uno sportivo di alto livello e carisma, il cui ricordo è ancor oggi molto forte. Sarà la quarta edizione del “memorial” a lui dedicato.

AGEVOLAZIONI - L’organizzazione ha predisposto importanti convenzioni ed agevolazioni per i concorrenti iscritti alla gara, per agevolarli nella loro trasferta. Sono stati creati pacchetti di offerta estremamente interessanti, per i quali gli interessati sono pregati di collegarsi al sito web della gara o contattando direttamente l’organizzazione.

EDIZIONE 2019 - L’edizione del 2019 conobbe la vittoria degli elbani Bettini-Acri, con una Skoda Fabia R5, con il resto del podio andato a Paolini-Nesti (Renault Clio R3) ed a Sinibaldi-Vallini (Peugeot 207 S2000).

 

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati