Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Il Comune di Firenze consegna le chiavi della città al FNEC

Il Comune di Firenze consegna le chiavi della città al FNEC

Le chiavi a Zamagni, Bruni, Becchetti, Dell’Erba e Gardini per l’impegno nell’economia civile

di Silvia de Mari

FIRENZE – Il Comune di Firenze, in segno di apprezzamento per le tematiche trattate, ha conferito le Chiavi della Città a Leonardo Becchetti (Direttore del Festival Nazionale dell'Economia Civile e co-fondatore di NeXt), Augusto Dell'Erba (Presidente di Federcasse), Maurizio Gardini (Presidente di Confcooperative), Stefano Zamagni (Professore di economia politica all’Università degli Studi di Bologna e Presidente Pontificia Accademia Scienze Sociali) e Luigino Bruni (Presidente SEC).

PRESENTE ALLA CERIMONIA - Presente e officiante alla cerimonia – svoltasi nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio – Dario Nardella (Sindaco di Firenze), che ha conferito le Chiavi della Città con le seguenti motivazioni:

  • Stefano Zamagni: “Per i suoi studi pioneristici e l’impegno incessante nella diffusione dell’Economia Civile”.
  • Luigino Bruni: “Per il suo costante impegno nello studio e nella divulgazione dell’Economia Civile”.
  • Leonardo Becchetti: “Per l’impegno senza sosta nello studio, nella formazione, nella divulgazione e nella traduzione in policy pubbliche e stili di vita individuali dell’Economia e della Finanza civili”.
  • Augusto Dell’Erba: “Per l’impegno di Federcasse e del Credito Cooperativo per lo sviluppo sul piano scientifico e culturale e la declinazione quotidiana dei princìpi dell’Economia e della Finanza civili nelle comunità”.
  • Maurizio Gardini: “Per l’impegno di Confcooperative e delle cooperative per l’attuazione dei princìpi dell’Economia civile in tutti i settori dell’Economia”.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati