Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Il digitale sostiene l’industria turistica

Il digitale sostiene l’industria turistica

Da un’analisi Outbrain le evidenze sul contributo dell’online per la ripresa

di Silvia de Mari

MILANO – Dopo mesi di lockdown e con la stagione estiva ufficialmente avviata, le persone sono ansiose di fuggire e di ricaricarsi, segnalando un incremento della domanda turistica. Secondo il Future Consumer Index di Ernst & Young, le vacanze sono la priorità assoluta per gli acquisti post-confinamento. Con questo in mente, c'è una reale opportunità per gli addetti al marketing turistico di influenzare i piani estivi dei consumatori e di coinvolgerli nel momento in cui si apprestano ad organizzare il loro prossimo viaggio.

L’OTTIMISMO - Oubrain, la piattaforma leader a livello mondiale di discovery e native advertising dell’open web, ha rivolto nel mese di giugno un’analisi specifica al settore turistico da cui emerge in primis che l'ottimismo dei viaggiatori è in aumento.

LA CRESCITA - A livello globale, nell'ultimo mese, la categoria Viaggi è stata tra le aree in maggiore crescita in termini di pagine viste. Per citare dei dati, l'interesse per i contenuti relativi alle crociere e agli hotel è cresciuto notevolmente, con un aumento del 104% e del 417% rispettivamente dei tassi di click-through. Anche i viaggi aerei, pur non essendo a piena operatività in tutto il mondo, hanno registrato un aumento del 67% del CTR. Alcuni tipi di viaggio - viaggi d'affari, viaggi verso destinazioni vicine e fughe di lusso - stanno prendendo piede più rapidamente di altri; in generale queste tendenze indicano ancora che nel sognare una fuga, le azioni intraprese per renderla una realtà stanno assumendo profili sempre più concreti.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati