Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Il Giro d’Italia a zero emissioni in Nissan LEAF

Il Giro d’Italia a zero emissioni in Nissan LEAF

Un viaggio 100% elettrico da nord a sud

di Matteo Spinelli

MILANO - 7.500 km a zero emissioni in 13 giorni viaggiando da Varna (Bolzano) a Siracusa: questi sono i dati del Giro d’Italia 100% elettrico percorso da Giordano Viero, noto sui social come Jo Pesata, al volante della sua Nissan LEAF. Un tour lungo la penisola che dimostra come viaggiare con un veicolo 100% elettrico sia possibile in tutta Italia e che si è svolto alla vigilia della terza edizione del Festival dell'eMobility (Milano, Palazzo Lombardia, 26-28 settembre) di cui Nissan è partner.

VIERO - Giordano Viero, promotore del portale ricaricafast.com e delegato veneto di Class Onlus (l’associazione che coordina il Comitato Promotore di e_mob, promotore della mobilità elettrica) ha percorso l’Italia beneficiando delle 162 stazioni pubbliche di ricarica veloce di ENEL X presenti attualmente sul territorio nazionale lungo il corridoio autostradale.

IL TOUR - Il tour ha confermato l’efficienza della Nissan LEAF, la vettura 100% elettrica più venduta al mondo con oltre 400.000 veicoli commercializzati a livello globale, e le prestazioni della rete di ricarica in termini di erogazione dell’energia, di geolocalizzazione puntuale e di qualità delle aree di “rifornimento” (adeguata illuminazione, pulizia, livello di sicurezza e disponibilità di servizi nelle vicinanze).

LA RICARICA - Ricaricare è semplice e veloce. Le stazioni di ricarica veloce di Enel X, che hanno una capacità di erogazione di potenza fino a 50 kW, permettono di fare un pieno di energia a due veicoli contemporaneamente in circa 30 minuti e possono essere localizzate tramite le funzionalità avanzate di Juicepass, la nuova app per la mobilità elettrica di Enel X che consente anche di pagare digitalmente il corrispettivo della ricarica. Bene da nord a sud. Dal tour estivo è emersa una rete già adeguata per consentire viaggi lungo tutta la Penisola. Al Nord la situazione è positiva grazie a una rete ramificata con alcune eccezioni, come nelle Dolomiti (coperte, però, da colonnine standard di altri operatori) e tra Torino e Savona.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Fake news, il virus del XXI secolo 30 marzo 2020 10:01

Fake news, il virus del XXI secolo

Social, chat, immagini, testi e siti internet: sempre più notizie false intasano la nostra quotidianità

ROMA - «Una falsa notizia è solo apparentemente fortuita, o meglio, tutto ciò che vi è di fortuito è l'incidente iniziale che fa scattare l'immaginazione; ma...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati