Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Il menù di Filippo La Mantia ha il gusto della solidarietà

Il menù di Filippo La Mantia ha il gusto della solidarietà

Il ricavato sostiene Casa Sollievo Bimbi, l’hospice pediatrico in cui VIDAS si prende cura dei bambini inguaribili

di Maria Chiara Fantauzzi

 

MILANO – Gustare la grande cucina d’autore comodamente a casa e compiere allo stesso tempo un gesto di solidarietà. È questo che, dal 24 novembre al 5 dicembre, è possibile fare ordinando sulla piattaforma online di Quality Delivery cosaporto.it la charity dinner che l’oste e cuoco Filippo La Mantia ha dedicato a VIDAS, associazione che dal 1982 offre assistenza e cure palliative ai malati inguaribili, adulti e minori. La prenotazione è già attiva. Il ricavato, tolte le spese, è destinato in particolare a Casa Sollievo Bimbi, il primo hospice pediatrico della Lombardia e uno dei pochissimi in Italia, che ha da poco compiuto un anno. Qui bambini e ragazzi che soffrono di malattie gravissime, e non soltanto nella fase terminale ma sin dall’esordio, possono trovare, insieme alle loro famiglie, sostegno e cura gratuiti in un ambiente caldo e accogliente, su misura per le proprie necessità.

IL COMMENTO - Sono fiero di essere accanto a VIDAS e ai piccoli pazienti di Casa Sollievo Bimbi - afferma La Mantia -. Questa struttura, che non ho potuto ancora visitare data la congiuntura che attraversiamo, nonostante accolga bambini e ragazzi gravemente malati, mi è stato raccontato come un luogo di vita. Qui i piccoli ricevono tutte le cure e le terapie di cui hanno bisogno senza venire separati da mamma, papà e fratelli e, durante il ricovero, sono ammessi amici e parenti. Accanto a medici, infermieri, psicologi, educatore, logopedista, fisioterapista dell'équipe sociosanitaria multidisciplinare, ci sono anche clown, musicoterapeuti e arteterapeuti. Questi bambini e ragazzi devono avere qui la possibilità di giocare, sorridere, avere un tempo pieno. La migliore qualità di vita possibile. Dare il mio piccolo contributo mi dà una grande gioia.

COSAPORTO - Siamo felici ed orgogliosi di poter aiutare VIDAS ed i bambini di Casa Sollievo Bimbi - dice Stefano Manili, ideatore di Cosaporto - in un momento nel quale non è possibile organizzare una cena di solidarietà in presenza. Nonostante la distanza fisica che il periodo ci impone, non dobbiamo rinunciare a momenti di solidarietà che possono aiutare progetti importanti come quelli di VIDAS. 

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati