Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Il Parlamento adotta nuove regole per i visti per soggiorni di breve durata

Il Parlamento adotta nuove regole per i visti per soggiorni di breve durata

Lo scopo principale della riforma è facilitare i viaggi legittimi per turismo, commercio e affari

di Giulio Calenne

BRUXELLES - Il Parlamento ha approvato mercoledì il nuovo codice dei visti dell'UE, già concordato in via informale con il Consiglio dei ministri. La legge stabilisce le procedure e le condizioni per il rilascio dei visti ai cittadini di oltre un centinaio di paesi non UE che viaggiano nell'UE per brevi periodi (fino a 90 giorni su un periodo di 180 giorni).

PER I VIAGGIATORI IN BUONA FEDE - Le procedure per i viaggiatori in buona fede saranno più semplici e ci sarà un collegamento diretto tra visti e politica migratoria. Le domande di visto dovranno essere presentate tra sei mesi (anziché gli attuali tre mesi) e 15 giorni prima del viaggio previsto, fatta eccezione per i marittimi, che potranno presentare le domande con nove mesi di anticipo.

LA TASSA - la tassa generale per i visti aumenterà da 60 a 80 euro - con una possibile riduzione per le persone sotto i 18 anni - e i bambini sotto i sei anni, studenti e ricercatori continueranno ad essere esentati dal pagamento della tassa sui visti.

IL TEMPO  - Alcune disposizioni, come le tasse sui visti, il tempo necessario per emettere decisioni sulle domande e il periodo di validità dei visti per ingressi multipli possono essere adattate a seconda che un dato paese non UE collabori "sufficientemente", o in alternativa "Insufficientemente" sulla riammissione dei migranti irregolari, a seguito di una valutazione completa e obiettiva effettuata ogni anno dalla Commissione europea.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati