Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Tecnologia

Impiegare l'energia eolica e idroelettrica del Circolo Polare Artico

Impiegare l'energia eolica e idroelettrica del Circolo Polare Artico

Il BMW Group prevede di rifornirsi di acciaio prodotto con energia verde e idrogeno dal nord della Svezia

di Maria Chiara Fantauzzi

MONACO - Il BMW Group continua a investire sulla salvaguardia del clima e a perseguire metodicamente l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 alla fonte nella supply chain. A partire dal 2025, l'azienda prevede di rifornirsi di acciaio prodotto riducendo le emissioni di CO2 fino al 95% e senza l’utilizzo risorse fossili come il carbone. Il BMW Group ha recentemente raggiunto un accordo con la startup svedese H2 Green Steel, che utilizza idrogeno ed energia verde da fonti rinnovabili per la produzione di acciaio. A causa del suo processo produttivo ad alta intensità energetica, la produzione di acciaio è considerata una delle principali fonti di emissioni di CO2 a livello globale.

IL COMMENTO - "Il nostro obiettivo è quello di ridurre le emissioni di CO2 derivanti dalla supply chain dell'acciaio di circa due milioni di tonnellate entro il 2030. Approvvigionarsi di acciaio prodotto utilizzando idrogeno ed energia verde può dare un contributo vitale nel raggiungimento di questo obiettivo", ha dichiarato il dottor Andreas Wendt, membro del consiglio di amministrazione di BMW AG responsabile degli acquisti e della rete dei fornitori. "L'acciaio è essenziale per la produzione di automobili e non sarà meno importante per le future generazioni di veicoli. Le tecnologie innovative che permettono di produrre acciaio potenzialmente senza carbonio hanno un impatto significativo sulla nostra capacità di ridurre le emissioni di CO2 nella nostra supply chain dell'acciaio".

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Quirinale, Mattarella saluta: super partes o sarà crisi 13 dicembre 2021 10:01

Quirinale, Mattarella saluta: super partes o sarà crisi

L’elezione del 13° Presidente della Repubblica si presenta come una delle più delicate

ROMA - Il 3 febbraio 2022 si chiuderà ufficialmente il settennato di Sergio Mattarella, che saluterà il Quirinale dopo aver dato mandati per quattro Governi (Gentiloni, Conte I, Conte...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio: alla luce degli evidenti errori arbitrali, sarebbe giusto espandere l'utilizzo del VAR in ogni competizione calcistica?

Risultati