Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

In bici sulle colline dell’Unesco

In bici sulle colline dell’Unesco

Inizia il conto alla rovescia per la prosecco cycling

di Giordano D'Angelo

CONEGLIANO - L’emergenza sanitaria non ferma l'evento che tradizionalmente conclude la stagione di migliaia di appassionati di ciclismo provenienti da tutto il mondo. Domenica 27 settembre, arriveranno in mille per pedalare nel cuore delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene dal 2019 riconosciute dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’umanità.

LE NAZIONI - Nove le nazioni rappresentate al via: i ciclisti arriveranno da Argentina, Austria, Belgio, Canada, Repubblica Ceca, Francia, Gran Bretagna e Germania, oltre che da ogni parte d’Italia, confermando la vocazione internazionale di un appuntamento che in 16 edizioni ha coinvolto oltre 45 mila appassionati provenienti da ogni parte del mondo.

I PARTECIPANTI - Saranno in mille - a fronte di richieste di partecipazione pari a oltre il doppio - per scelta degli organizzatori: sarà così garantito il distanziamento interpersonale e l’attuazione delle misure di prevenzione anti-covid che permetteranno di pedalare in assoluta sicurezza sui 104,8 chilometri del percorso (con 1700 metri di dislivello) di quello che, a tutti gli effetti, rappresenterà il primo evento ciclistico internazionale nel Veneto dopo l’emergenza sanitaria.

IL PERCORSO - Ben 13 i Comuni della Docg attraversati. Il tracciato inizia all’ombra del campanile di Valdobbiadene - partenza alle 8.30 - e toccherà, in un continuo saliscendi, Combai, Follina, Tarzo, Resera, Rolle. Quindi proseguirà verso Refrontolo, attraverserà il Felettano ed entrerà nel centro storico di Conegliano, dove transiterà ai piedi della Scalinata degli Alpini. Lasciata la città del Cima, la Prosecco Cycling attraverserà Collalto, Crevada e, novità 2020, transiterà nel centro di Pieve di Soligo. Il tracciato prenderà poi la direzione di Guia, Follo e Santo Stefano, attraversando anche la zona del Cartizze.

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati