Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

In Paraguay è nata una comune di complottisti

In Paraguay è nata una comune di complottisti

Tra loro ci sono negazionisti del Covid e persone che cercano conforto dalle "tendenze socialiste delle attuali situazioni economiche e politiche nel mondo”

di Simona Mambro

ROMA - In Paraguay è nato un "Paradiso Verde". Così si chiama una nuova comune creata da un uomo germanofono (rimasto anonimo per sua richiesta quando è stato intervistato dal The Guardian) in una delle regioni più povere del Paese sudamericano. Il progetto è quello di avvicinare tutte quelle persone stanche delle “tendenze socialiste delle attuali situazioni economiche e politiche nel mondo”. Per loro un luogo di conforto lontano da 5G, scie chimiche, acque fluoridate e vaccini obbligatori.

LA CREAZIONE - Nel sito del progetto si legge che Paradiso Verde è costituito da "1597 ettari in cui si stanno costruendo laghi, canali, case e villaggi" per quello che viene definito dagli stessi come “di gran lunga il più grande progetto di urbanizzazione e insediamento del Sud America”. Un progetto che nasce anche grazie alle leggi sull'immigrazione del Paese alquanto accomodanti, rivelatesi quindi attraenti per tutti coloro che vogliono "sfuggire alla matrice", spiega la fonte del The Guardian, e fuggire dallo "stato profondo e un ordine mondiale".

PARAGUAY COME META DI NUOVI IMMIGRATI - Non è comunque la prima volta che il Paraguay viene considerato un'ottima meta per diversi tipi di immigrati guidati da ideologie politiche o religiose, come i Mennoniti, socialisti australiani o Chiesa dell'Unificazione, tra gli altri. Le conseguenze non sono state sempre rosee e, in questo caso, non manca la preoccupazione delle autorità locali per le conseguenze che questa chiamata mondiale possa comportare per il Paese, dove è stata già registrata la più alta percentuale mondiale di morti per Covid per capita.

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo