Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

In un anno la deforestazione dell'Amazzonia è aumentata del 103,7%

Si tratta di un mese particolarmente intenso per le attività di deforestazione, che hanno interessato aree immense della foresta

di Giordano D’Angelo

ROMA - Lontana dagli occhi, lontana dal cuore. L’Amazzonia non ha più spazio nei nostri giornali, ma la sua deforestazione spregiudicata continua sempre di più. Rispetto a un anno fa, nel mese di novembre, le aree deforestate sono cresciute del 103,7%, secondo le stime dell’Istituto nazionale per le ricerche spaziali (Inpe) del Brasile. Secondo l’istituto, tra il 1 e il 30 novembre le segnalazioni hanno registrato 573,03 chilometri quadrati di foresta abbattuta, la maggior area dal 2015.

LE CAUSE - Tra le maggiori cause della deforestazione ci sono gli interessi delle multinazionali per lo sfruttamento del suolo attraverso la creazione di coltivazioni oltre che il commercio di legname, che, spesso, finisce nel mercato nero e viene esportato illegalmente in tutto il mondo. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati