Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

In Val Gardena si inizia a sciare

Novità e proposte per la nuova stagione ormai alle porte

di Cinzia Giachetta

BOLZANO – Il 6 dicembre 2018 inizierà la lunga stagione sciistica in Val Gardena. Il comprensorio sciistico Val Gardena/Alpe di Siusi (compreso il Sellaronda) si estende per oltre 500 chilometri di piste, perfettamente attrezzate per tutti gli appassionati di sci. L’innevamento artificiale viene programmato sul 98% delle piste: la presenza di neve è perciò garantita durante tutta la stagione, fino all’8 aprile 2019. Dal 6 dicembre il comprensorio sciistico della Val Gardena/Alpe di Siusi offrirà nuove infrastrutture e nuovi collegamenti a tutti gli appassionati di sport invernali.

IL SEGGIOVIA - Tra le novità di cui si potrà usufruire, ci sarà la seggiovia Mezdi all’Alpe di Siusi, sostituita con una nuova struttura a 6 posti. Per realizzare questo impianto comodo e veloce sono state adottate tecnologie all'avanguardia. Inoltre, sono stati apportati diversi miglioramenti alle piste da sci del Col Raiser e del Mont de Sëura. Queste misure consentiranno la massima efficienza e il rispetto di elevati standard di comodità, sicurezza e prestazioni. Ricordiamo anche che sarà aperta una nuova baita sulla Saslong, ai prati Ciaslat.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati