Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

India, si dimette Rahul Gandhi

Il 49enne, dopo il voto di aprile, aveva perso il suo seggio in parlamento

di Stefania Abbondanza

ROMA – Rahul Gandhi si è dimesso dalla leadership del partito del congresso indiano, il principale schieramento all'opposizione. Gandhi, discendente di una potente dinastia familiare che ha governato il paese dalla sua indipendenza, si è preso la responsabilità per la netta sconfitta alle recenti elezioni, che hanno incoronato ancora una volta il premier nazionalista Narendra Modi.

I FATTI – Il 49enne Gandhi, dopo il voto di aprile, aveva perso il suo seggio in parlamento, ponendo fine alla più potente dinastia familiare dell'India moderna (da Jawaharlal Nehru da Indira e Rajiv Gandhi) guidare il paese dall'indipendenza dal Regno Unito nel 1947.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati