Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Insubria con le musiche del settecento e dell’ottocento e gli strumenti dell’epoca

Insubria con le musiche del settecento e dell’ottocento e gli strumenti dell’epoca

Un concerto del Classico Terzetto Italiano che culminerà nell’esecuzione de La Gazza Ladra di Rossini

di Ludovica Vavalà

VARESE – Con l’inizio del nuovo anno riprendono gli attesi appuntamenti con la Stagione Concertistica d’Ateneo: la rassegna musicale offerta gratuitamente dall’Università degli Studi dell’Insubria alla cittadinanza e diretta dal Maestro Corrado Greco.

QUANDO - Il prossimo appuntamento in calendario è venerdì 19 gennaio 2018, alle ore 18, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, a Varese, con il Classico Terzetto Italiano, Ubaldo Rosso, flauto; Carlo De Martini, violino e viola; Francesco Biraghi, Chitarra.

IL CONCERTO - La compagine musicale presenterà un concerto per violino e viola, flauto e chitarra eseguito con strumenti d’epoca su musiche scritte a cavallo tra Settecento e Ottocento, quando, con la fine dell’epoca classica e i nuovi ideali che la Rivoluzione Francese aveva diffuso in Europa, molta musica composta nelle capitali europee cominciò a essere destinata a un consumo – pubblico o privato – ampio e capillare, non ristretto cioè soltanto alla nobiltà o ai ceti sociali più ricchi come era avvenuto nell’immediato passato.

LE MUSICHE - Il concerto del Classico Terzetto Italiano spazierà da Joseph Weigl, (Eisenstadt, 1766 – Vienna, 1846), a Francesco Molino, (Ivrea, 1768 – Parigi, 1847),  a Joseph Küffner (Würzburg, 1776 – Würzburg, 1856) e culminerà nella celebre Ouverture de “La Gazza ladra” di Gioachino  Rossini (Pesaro, 1792 – Parigi, 1868). L’ingresso è come sempre libero e gratuito.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati