Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Irpinia, torna la Sagra della castagna IGP di Serino

Nel piccolo borgo di Rivottoli andrà in scena una vera e propria rivisitazione della calda atmosfera di un tempo

AVELLINO - Torna uno degli appuntamenti più attesi dell’Irpinia: la Sagra della castagna IGP (indicazione geografica protetta) di Serino. L’evento – organizzato dalla Pro Loco di Serino, in accordo con il Comune ed in programma nel week end del 9 e 10 novembre – è il più longevo di tutta l’Irpinia, essendo giunto alla 44ª edizione.

Nel piccolo borgo di Rivottoli andrà in scena una vera e propria rivisitazione della calda atmosfera di un tempo, anche grazie ad una scenografia ad hoc che prevede un fitto bosco autunnale. Una vera e propria esperienza sensoriale che immergerà il visitatore nei profumi e nei colori autunnali di Serino, per una sagra che vuole sottolineare e conservare intatte le tradizioni gastronomiche locali.

Tutte le strade saranno adornate da rami di castagno e migliaia di luci per celebrare l’unica protagonista: la castagna di Serino IGP. A fare da contorno, per un evento che vuole sfuggire alle dinamiche commerciali delle moderne sagre, ci sarà la gastronomia locale, grazie all’accordo stretto dagli organizzatori con l’Unione Cuochi Campania e con l’Associazione Cuochi Avellinesi. Lo chef Luigi Vitiello, infatti, vigilerà sui piatti della tradizione che verranno serviti durante la sagra.

La 44ª edizione della Sagra della castagna IGP di Serino sarà anche l’occasione per ricordare Luca Mariconda, venuto a mancare nei mesi scorsi e che si è sempre adoperato per l’ottima riuscita della sagra stessa con estrema cura, semplicità, dedizione, allegria e tanta passione. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza 6 aprile 2020 10:03

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza

Dal 9 marzo 2020 l’Italia è in una quarantena forzata per contenere l’ondata del virus, ma qualcosa di buono (forse) c’è

ROMA - Quando ne sentivamo parlare, a novembre e dicembre 2019, mentre attraversava e metteva in ginocchio la Cina, il coronavirus ci sembrava solamente una delle tante problematiche estere....

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati