Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

mercoledì 18 settembre 2019 - 09:34
Italia: scende il pil e aumentano le emissioni climalteranti

Italia: scende il pil e aumentano le emissioni climalteranti

Il ricorso a fonti energetiche nucleari ha un impatto ambientale che non è più sostenibile

di Federico Marconi

ROMA - Nel secondo trimestre del 2019 la stima tendenziale delle emissioni dei gas serra vede in Italia un incremento rispetto all'anno precedente, pari allo 0,8% a fronte di una diminuzione dello 0,1% del PIL nello stesso periodo di riferimento (fonte: Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). Il fatto è che il ricorso al nucleare ha un impatto ambientale che non è più sostenibile, soprattutto dopo l'ennessimo incidente, questa volta legato all'installazione di componenti non a norma in alcuni reattori delle 58 centrali nucleari gestite da Edf in Francia. A metterlo in evidenza è Solar Power Network, leader mondiale nel settore del fotovoltaico industriale.

IL COMMENTO - «Certamente il nucleare è una tecnologia importante per l'umanità, lo stesso sole ci invia la sua energia grazie a continue reazioni termonucleari sulla sua superficie, ma che dimostra tutti i suoi limiti nell'essere gestita su questo pianeta per produrre elettricità» puntualizza l'ingegner Peter Goodman, presidente e ceo di Solar Power Network. «Nonostante si possa pensare ad una tecnologia stabile, il nucleare può subire anche minimi problemi in grado di riverberarsi in modo drammatico su tutto il mercato dell'energia» aggiunge Giorgio Mottironi, senior partner e philosophy officer di BAngel che per Solar Power Network svolge un ruolo di supporto all'analisi di mercato e sviluppo della strategia.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati