Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

L' "Amore tutto lacrime e sospiri", uno spettacolo per conoscere i personaggi single di Shakespeare

L' "Amore tutto lacrime e sospiri", uno spettacolo per conoscere i personaggi single di Shakespeare

Una serata speciale per tutti i cuori solitari, così come ci vengono presentati dal Bardo

di Valerio Cruciani

 

ROMA - Il giorno di San Faustino da festeggiare in compagnia. Un'occasione per conoscere le storie dei grandi single di Shakespeare. Da Romeo e Giulietta fino ad Antonio e Cleopatra l'opera del Bardo é costellata di grandissimi amori. E di grandissime coppie. E gli altri? I single? Quelli che a S. Valentino restano a casa con la bocca asciutta? Gli spasimanti rifiutati, i traditi, i single "per scelta" propria... o dell'altro? Enrico Petronio - esploratore shakespeariano altrimenti conosciuto come "lo zio Willy" - dedica una serata speciale a tutti i cuori spezzati, induriti, abbandonati, i prigionieri sospirosi nel proprio orgoglio, tutti i cuori solitari piú lacrimosi, gli scapoloni imperituri, le fuggiasche, i cinici scettici, i sessuomani che non si vogliono impegnare. Perché l'amore non é solo tonnellate di baci Perugina e glicemia poetica, ma anche "un verme che meravigliosamente ti rode dentro".

LO SPETTACOLO - Tra spasimi, risate, condivisioni e autoriflessioni, nel giorno di San Faustino (e non a caso), ovverosia sabato 15 febbraio, alle ore 19:00 lo zio Willy (mentore dell’omonimo blog che da anni scuote la rete su temi di approfondimento shakespeariano) si districherà per il palco del Caffè Letterario di Roma alla ricerca del sentito (o mentito) amore, solitario e (s)coppiato. Un evento condito da un’aperi-cena e seguito, per chi volesse rimanere (o reagire in musica ai propri tormenti amorosi interiori) dal concerto dei Breath ‘n Soul.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza 6 aprile 2020 10:03

Coronavirus, la pandemia che ci ha insegnato la convivenza

Dal 9 marzo 2020 l’Italia è in una quarantena forzata per contenere l’ondata del virus, ma qualcosa di buono (forse) c’è

ROMA - Quando ne sentivamo parlare, a novembre e dicembre 2019, mentre attraversava e metteva in ginocchio la Cina, il coronavirus ci sembrava solamente una delle tante problematiche estere....

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati