Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

La Federazione Ciclistica Italiana sceglie Suzuki per la stagione sportiva 2020/2021

La Federazione Ciclistica Italiana sceglie Suzuki per la stagione sportiva 2020/2021

La “S” di Suzuki sarà presente sulla maglia 20/21 delle squadre Nazionali di ciclismo in tutte le competizioni sportive

di Giordano D’Angelo

ROMA - Continua il rapporto tra la Suzuky e la FCI con soddisfazione reciproca dal 2016. La Casa di Hamamatsu, infatti, sarà presente sulla maglia dei nostri atleti delle nazionali di ciclismo grazie alla scelta della Federazione Ciclistica Italiana, per la stagione sportiva 2020/2021. Un rapporto basato su una comunanza di valori che fanno parte del DNA dello splendido sport delle due ruote e della storia ultracentenaria di Suzuki. Il ciclismo è uno sport che premia la volontà, la preparazione, la resistenza e la determinazione nell’affrontare i propri limiti per superare gli avversari rispettando le regole, e raggiungere nuovi traguardi. La storia di Suzuki è permeata di passaggi dove questi valori hanno permesso di crescere ininterrottamente da laboratorio di costruzione di telai per tessere la seta all’8 costruttore al mondo di autovetture (fonte Jato), moto e motori marini.

NUOVA MAGLIA - Grazie a questo accordo con la FCI, il logo Suzuki sarà presente sulla nuova maglia che le atlete e gli atleti Azzurri delle squadre Nazionali di ciclismo indosseranno in tutte le competizioni durante l’annata 2020/2021. La divisa ufficiale è stata mostrata in anteprima oggi sui social network, accompagnata dallo slogan: “Nuova maglia, stessa passione”. La nuova maglia, che avrà il Marchio Suzuki sul petto e sulla schiena, sarà vista dal grande pubblico per la prima volta in occasione dei Campionati del Mondo Strada che si terranno a Imola da giovedì 24 a domenica 27 settembre.

IL COMMENTO - “Per Suzuki è un privilegio poter accostare il proprio marchio ai campioni del pedale che rappresentano l’Italia che vince, come dimostrato anche agli ultimi campionati europei in Bretagna, dove siamo stati protagonisti sia in campo femminile che maschile.” - ha commentato Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia, che ha poi aggiunto - “Gli atleti azzurri sono sempre tanto amati dalla gente, che li incoraggia con un tifo molto caloroso. Il ciclismo incarna la passione nazional-popolare sportiva per eccellenza e Suzuki è presente ovunque ci sia passione.”

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati