Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

La polizia turca reprime violentemente le manifestanti femministe di Istanbul

Nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne una manifestazione in Turchia finisce con una violenta carica della polizia

di Martina Turco

ISTANBUL - Violenta repressione della polizia turca contro un gruppo di manifestanti sceso in piazza per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. A diramare la notizia l’agenzia Asianews, che riporta l’utilizzo di gas lacrimogeni e proiettili di gomma da parte delle forze dell’ordine. La manifestazione era composta da circa duemila persone, in maggioranza donne, nel quartiere intorno a Piazza Taksim, a Istanbul. 

IN TURCHIA - Il problema della violenza contro le donne, in Turchia, è alquanto grave. Si contano solo per il 2019 almeno 347 donne uccise direttamente, ovvero in attacchi mirati contro di loro. Il numero delle vittime sale a 425 se si contano i parenti delle vittime, spesso a loro volta bersagli dell’ira maschile. La manifestazione chiedeva la fine delle impunità per uno Stato e una società troppo spesso compiacente verso gli uomini carnefici.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati