Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

L’arte spettacolare di Giovanni Anceschi

L’arte spettacolare di Giovanni Anceschi

Sul palco del carcere di Milano Opera per la nuova produzione di Opera Liquida “Noi Guerra! Le meraviglie del nulla”

di Maria Chiara Fantauzzi

MILANO - In diretta dal teatro dalla Casa di Reclusione Milano Opera, alcuni attori della compagnia Opera Liquida, composta da detenuti ed ex detenuti di media sicurezza e Giulia Marchesi, hanno presentato quadri evocativi, partiture fisiche ed emozionali di Noi Guerra! Le meraviglie del nulla. L’evento è organizzato grazie alla Direzione della Casa di Reclusione Milano Opera e all’Amministrazione Penitenziaria Provveditorato Regionale della Lombardia, all’interno di BookCity Milano 2020. In scena le sorprendenti opere create per lo spettacolo dall’artista di arte cinetica e programmata Giovanni Anceschi, co-fondatore del Gruppo T.

LE TAVOLE - A partire dalle sue storiche “Tavole di possibilità liquide” del 1959, Giovanni Anceschi ha progettato e costruito insieme alla regista Ivana Trettel tre opere di grandi dimensioni con le celebri colate rosse, vitali e mortifere, nucleo centrale della drammaturgia scenica, che interagiscono con gli attori a ridisegnare i  mondi  narrati e le loro prospettive. 

IL COMMENTO - “Sono felice che le mie Tavole di possibilità liquide prendano finalmente terra sulle piste dell’aerodromo che attendevano da tempo - afferma Giovanni Anceschi - Non c’è dubbio che la mia sia un’arte sostanzialmente spettacolare visto che è in movimento ed è necessariamente legata all’interazione col corpo del suo spettatore. Un’arte somatica. Le Tavole sono degli attori vicari. La loro morte - come dice il linguaggio intendendo la loro vita - è di approdare sulle loro gemelle: le tavole del palcoscenico. E si facciano strumento della messa in scena di una storia magari di maledizioni e di sorrisi risolutivi”. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati