Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Economia

Lavoro, il 38% degli occupati vuole cambiare attività nel 2022

Lavoro, il 38% degli occupati vuole cambiare attività nel 2022

Lo dice la survey dell'Associazione "Ricerca Felicità" che ha rilasciato i primi dati dell'anno

ROMA – Nel 2022 il 37,5% dei lavoratori nel si dichiarano più soddisfatti del proprio lavoro rispetto al 2021 in cui la percentuale era del 28,7%. Ma il 38,5% di coloro che hanno già un lavoro, ha in mente di cambiarlo nei prossimi 12 mesi, una percentuale omogenea tra tutti i lavoratori, solo inferiore tra professionisti/partite Iva (28%). Lo dice la survey dell'Associazione "Ricerca Felicità" che ha rilasciato i primi dati dell'anno (https://www.ipresslive.it/ipress/comunicati/view/58112/).

E' Maurizia Rimondi, autrice del libro il Marketing della felicità (www.myde.it/lemiepubblicazioni) a spiegare cosa sta cambiando nelle aziende, anzi, dice "cosa sta succedendo ai lavoratori". Le ricerche asserisce, "parlano chiaro: le persone sono sempre meno disponibili ad accettare di lavorare in un ambiente in cui non si trovano bene". Ribaltando il paradigma delle aziende che non trovano i candidati giusti, "sono i candidati che cercano le aziende giuste quelle che si sanno raccontare, che condividono i valori, che creano progetti di marketing interno. Ma purtroppo, sono ancora poche quelle che hanno capito che siamo entrati nell'era dell'Hr Marketing. Il libro nasce dalla necessità di fare cultura tra gli imprenditori affinché possano trarre ispirazione".

Le motivazioni che spingerebbero i lavoratori - a cambiare il loro posto di lavoro sono: le migliori condizioni economiche (47,3%) e minore stress (33,3%). Queste sono molto più desiderate rispetto a maggiori opportunità di carriera (19,7%), una maggiore flessibilità di orario (19,4%) o opzioni per smart working (14%).

 

FONTE: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo