Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Le Mans: uno spettacolo unico e virtuale al Museo Ferrari di Maranello

Le Mans: uno spettacolo unico e virtuale al Museo Ferrari di Maranello

Allestimento speciale per seguire i piloti e i tecnici di Ferrari Competizioni GT che parteciperanno alla prima 24 Ore di Le Mans virtuale della storia

di Claudio Carassiti

MARANELLO (MO) - Il Museo Ferrari di Maranello a partire dal 10 giugno sarà al centro di un’inedita e suggestiva iniziativa legata alla ‘24 Hours of Le Mans Virtual’. Nel complesso che già ospita la mostra  “Ferrari at 24 Heures du Mans” dedicata ai 70 anni di successi del Cavallino Rampante sul tracciato francese, sarà ricreato un vero e proprio box, all’interno del quale sarà possibile ammirare dal vivo i protagonisti della prima edizione virtuale della classicissima endurance. 

I PILOTI - I visitatori avranno pertanto modo di vedere i piloti ufficiali della 488 GTE numero 51 e 71 nominati per questa gara, nonché i due piloti della FDA Hublot Esport Team al volante della vettura numero 52 in azione sui simulatori predisposti nel Museo, mentre Charles Leclerc ed Antonio Giovinazzi parteciperanno da remoto. Rispetto a quanto precedentemente comunicato le line-up sono state riviste e si compongono come segue. Per la Ferrari 488 GTE #51: Nicklas Nielsen, David Perel, Kasper Stoltze, Matteo CarusoFerrari 488 GTE #52 - Charles Leclerc, Antonio Giovinazzi, Enzo Bonito, David Tonizza. Per la Ferrari 488 GTE #71: Miguel Molina, Federico Leo, Amos Laurito, Jordy Zwiers

L'OPPORTUNITA' - Con loro ci saranno anche tecnici e ingegneri di Competizioni GT, per decidere gli assetti e le strategie ottimali per la corsa. Un’opportunità unica che porterà la leggendaria 24 Ore di Le Mans a Maranello e la farà vivere ai tifosi e agli appassionati, in tutta sicurezza e nel pieno rispetto delle normative relative al distanziamento sociale, già attuate da tutti i Musei Ferrari sin dalla riapertura avvenuta lo scorso 18 maggio. Oltre alle disposizioni in linea con il recente decreto ministeriale, sono introdotte ulteriori misure per le due strutture museali e ispirate al programma “Back on Track” di Ferrari. L’uso della mascherina è obbligatorio, a eccezione dei bambini minori di 6 anni, e sarà messa a disposizione gratuitamente dal Museo. In funzione dell’attuale accesso contingentato, la biglietteria online sui siti dei Musei (musei.ferrari.com/it) consente sin da oggi di prenotare la propria fascia oraria di visita e di acquistare il biglietto.

LE PROVE LIBERE - Le prime prove libere si svolgeranno mercoledì 10 e giovedì 11 giugno, dalle 10:00 alle 22:00. Venerdì 12 la sessione si concluderà alle 17:00, poco prima della qualifica ufficiale che, per le vetture di classe GTE, è prevista dalle 18:10 alle 18:25. In queste giornate, il Museo osserverà gli orari di apertura canonici (9:30 - 19:00) mentre sabato 13 giugno l’orario verrà esteso fino alle ore 24:00 per permettere ai visitatori di vivere in prima persona anche la magia della notte che, abitualmente, si rivela essere una delle fasi decisive per l’esito della corsa. Sabato 13 giugno alle 15:00 la bandiera francese darà il via alla corsa che si concluderà domenica 14, alla stessa ora.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati