Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Le Solitaire: la tavola servita con una carrucola ai piedi del Monte Bianco

Le Solitaire: la tavola servita con una carrucola ai piedi del Monte Bianco

L’Auberge de La Maison lancia “Le Solitaire”: un pranzo, un aperitivo o una cena, in solitaria, serviti da una cesta

di Bianca Franchi

COURMAYEUR (AO) - Una tavola in solitaria, ai piedi del Monte Bianco. Una tavola apparecchiata. Due sedie. Nel mezzo del prato estivo alpino dell’Auberge de La Maison. Le Solitaire è un’esperienza di privacy e di bellezza, nessun altro Ospite intorno, solo la natura e la compagnia del commensale. Il servizio al tavolo viene effettuato da una cesta di montagna collegata alla nostra cucina. Gli Ospiti potranno scegliere se pranzare, cenare, o prenotare aperitivi o degustazioni. La scena onirica, è un’esperienza di Rinascimento Alpino da vivere all’Auberge de La Maison nell’era post Covid-19.

UN ATTO POETICO - «Abbiamo immaginato un atto poetico alpino e ci è venuto in mente una tavola apparecchiata per bene, immersa nei prati con vista Monte Bianco che circondano la nostra Casa. E poi la sorpresa, una carrucola alpina, come mezzo per servire quella tavola, un cesto con i sapori più sinceri della nostra cucina e dei nostri vitigni. Il sostegno della carrucola è stato studiato per noi, dalla Società Guide Alpine di Courmayeur, la più antica d’Italia, reinterpretando per un’esperienza di sapore i tecnicismi delle corde di arrampicata. Una tavola nella natura come sala da pranzo, una carrucola come servizio: non è forse questo un atto poetico?» si domanda Alessandra Garin, titolare dell'Auberge de la Maison di Courmayeur.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati