Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Le squadre della provincia di Taranto e della Valle d’Itria

Le squadre della provincia di Taranto e della Valle d’Itria

Il programma di lavoro del raduno ha puntato sul perfezionamento della tecnica affrontando la tiltingramp

di Stefania Abbondanza

TARANTO - Accolto con grande soddisfazione lo svolgimento dello stage giovanile fuoristrada a Grottaglie (Cave di Fantiano), promosso dalla struttura tecnica regionale fuoristrada FCI Puglia e con l’obiettivo di seguire da vicino gli atleti più talentuosi, in prospettiva di future convocazioni nelle gare di rilievo nazionale. A coordinare l’esecuzione dello stage, rivolto alle società FCI tesserate nella provincia di Taranto e nella Valle d’Itria, il tecnico regionale della mountain bike Francesco De Lorenzo.

IL COMMENTO - Il programma di lavoro del raduno ha puntato sul perfezionamento della tecnica affrontando la tiltingramp, un jump, uno slalom gigante, il surplace, la parabolica, il fuorisella e il bunnyhop. «Un grazie particolare va al maestro di mountain bike Anthony D'Amicis – ha commentato Francesco De Lorenzo - per aver curato l’intera parte organizzativa ed accompagnato nei trail delle Cave di Fantiano il gruppo di ragazzi. Ringrazio anche il presidente del comitato provinciale FCI Taranto Giovanni Nardelli per la sua esperienza che ha permesso un ordinato e corretto svolgimento dello stage, unitamente a Rosangela Greco, Francesco Speciale, Carlotta Basile, Martino D’Amico e Giovanni Valentini, poi tutti i genitori e i direttori sportivi delle squadre convocate. Mi sono emozionato nel momento in cui i ragazzi mi hanno guardato negli occhi cercando di capire se stessero facendo bene l’esercizio tecnico».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati