Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Le Tradizioni dell’Avvento, a Merano, in Alto Adige

Le Tradizioni dell’Avvento, a Merano, in Alto Adige

La Corona dell’Avvento, i Krampus, San Nicolò; il rispetto delle tradizioni più antiche

di Martina Turco

MERANO - San Nicolò è il patrono di Merano. Nella tradizione, il suo arrivo è accompagnato dai temuti “Krampus”. Mentre il Santo, dalla lunga barba bianca, dona dolci ai bimbi buoni (6 dicembre), le terrifiche creature si dilettano a farsi beffe dei passanti (5 dicembre).

KRAMPUS - I Krampus sono figure profondamente radicate nel folclore popolare. La loro origine risale a epoche precedenti allo sviluppo del Cristianesimo. I contadini temevano demoni e spiriti soprattutto durante l’inverno, quando le notti si fanno lunghe e fredde, e così scolpivano maschere di legno spaventose e si legavano addosso dei campanacci per scacciare le cattive presenze.

LE MASCHERE - Oggi i Krampus sono mascheramenti allo stesso tempo spaventosi e suggestivi. La maschera che portano sul capo è un volto dai lineamenti diabolici, spiccano l'espressione luciferina e soprattutto le corna, a volte di grandi dimensioni. Il corpo è ricoperto completamente di pelo lungo, o comunque da stracci. S'aggirano per le strade con campanacci e sono muniti di rami che usano come fruste.

CARESTIA - Si dice che tanto tempo fa, nei periodi di carestia, i giovani dei piccoli paesi di montagna si travestissero usando pellicce formate da piume e pelli, con corna di animali. Essendo così irriconoscibili, andavano in giro a terrorizzare gli abitanti dei villaggi vicini, derubandoli delle provviste necessarie per la stagione invernale.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati