Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

L’hotel Col Alto si rifà il look

Lavori in corso nell’iconico albergo dell’Alta Badia, che il prossimo 5 dicembre darà il via alla nuova stagione

di Valerio Cruciani

BOLZANO – La tradizione, l’esperienza e la voglia continua di rinnovarsi: questi gli ingredienti che hanno resto l’hotel Col Alto di Corvara una delle icone dell’ospitalità in Alta Badia. Fondato nel 1938 e, ancora oggi, amorevolmente gestito dalla famiglia Pezzei, il Col Alto si è sempre tenuto al passo con i tempi grazie ad accurati restyling, che ne hanno preservato l’atmosfera alpina aggiungendo un pizzico di glamour. L’ultimo step arriva quest’anno: l’hotel riaprirà in occasione del weekend dell’Immacolata con 20 camere “Superior” completamente rinnovate. Il progetto, curato dall’architetto di Bressanone Gerhard Tauber, ha voluto puntare sulla creazione di un ambiente caldo e accogliente grazie all’utilizzo di legno di larice e del loden per i divani e i rivestimenti in stoffa. Inoltre le nuove camere, di 35 mq, sono studiate per venire incontro alle esigenze delle famiglie, grazie alla presenza di un divisorio mobile in stoffa, che crea due “nidi” separati e garantisce privacy nelle ore notturne.

LE SUITE - Ma non è finita qui: in fase di restyling anche due suite (di cui una con due camere da letto), entrambe dotate di vista spettacolare sul gruppo del Sella.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati