Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Libri, esce “Tacco e punta Giuliana, tacco e punta!” , le centomila vite della signora della marcia

La storia di una donna come tante più che di un'atleta straordinariamente vincente

ROMA - È alle viste l'uscita di “Tacco e punta Giuliana, tacco e punta!”, scritto dal giornalista romano Massimiliano Morelli per la casa editrice EtroMirroR Ed./ Ed. Musicali. Il libro, che sarà presentato ufficialmente a Ivrea in occasione della quindicesima tappa del Giro d'Italia 2019, descrive e analizza la vita di Giuliana Salce, campionessa del mondo di marcia a Parigi nel 1985, atleta capace di abbassare diciassette volte il record del mondo della  disciplina. 

Più che la storia dell'atleta, l'autore racconta il dietro le quinte di una vita pirandelliana, stile “uno, nessuno e centomila”, portando alla luce fatti più o meno noti di una donna come tante, fra violenze subite da bambina, vessazioni patite nel corso del primo matrimonio, anoressia, bulimia e scampoli di doping che hanno coinvolto la “signora della marcia italiana” prima come vittima, poi come prima accusatrice. Vita e passione, delusione e rivincita, “Tacco e punta Giuliana, tacco e punta!” è lo spaccato dell'esistenza di una donna, diventata suo malgrado personaggio, nella quale si può rispecchiare ogni donna. È la conferma di una serie di denunce portate avanti per liberarsi di un peso, per uscire dalla ragnatela di una serie di drammi esistenziali, per offrire una via d'uscita a chi ha vissuto, o ancora oggi vive, momenti simili senza avere il coraggio di ammetterli neanche al proprio io. 

Per l’occasione, anche sei potrebbe essere una scelte “stilistica” per molti discutibile, sarà inserito il progetto artistico “Soul”, dove si racconterà tramite una fotografia e un scheda tecnica, Giuliana Salce in maniera diversa 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati