Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Lo scooter sharing di Acciona sbarca a Roma

Lo scooter sharing di Acciona sbarca a Roma

Una soluzione contro il Covid-19 grazie ad un rigido protocollo igienico e kit di bordo pronto all’uso

di Claudio Carassiti

ROMA - Acciona, società leader nella fornitura di soluzioni sostenibili per infrastrutture e progetti di energia rinnovabile in tutto il mondo e operatore leader globale nel settore dello scooter sharing a flusso libero, prosegue la sua espansione nel Bel Paese lanciando oggi il proprio servizio nella Capitale, dove la flotta sarà inizialmente composta da 500 moto. E per festeggiare il suo arrivo nella Città Eterna, il servizio di Acciona sarà gratuito per l’intera giornata del 16 luglio, sia per gli utenti già esistenti che per tutti coloro che si registreranno via app il giorno stesso. Roma è la seconda città lanciata in Italia dopo Milano, dove il servizio è presente dallo scorso febbraio con 300 mezzi. Acciona opera inoltre a Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Saragozza e Lisbona con una flotta totale di 10.000 scooter in condivisione.

LA SINDACA DI ROMA - «Ampliamo ancora l’offerta dei servizi di sharing nella nostra città con l’ingresso di un’azienda leader nel settore dell’economia sostenibile e dell’energia rinnovabile. Con Acciona avremo 500 scooter elettrici, ad emissioni zero, a disposizione di cittadini e turisti in diverse zone della Capitale, dal Centro storico all’Eur o a Montesacro. È un servizio destinato a crescere a Roma dove lo sharing di mezzi ecosostenibili, agili e veloci per tutti gli spostamenti quotidiani, è ormai una realtà affermata che gode del nostro più ampio sostegno», dichiara Virginia Raggi, Sindaca di Roma.

L'ASSESSORE AI TRASPORTI - «Accogliamo con favore questo nuovo operatore grazie al quale rafforziamo un servizio utile, funzionale e in linea con la nostra visione di mobilità sostenibile e condivisa. Lo sharing è una priorità per la nostra amministrazione e, soprattutto ora, rappresenta un’alternativa importante di trasporto per muoversi in una grande città come Roma, contribuendo a ridurre la congestione stradale e le emissioni inquinanti», aggiunge Pietro Calabrese, assessore alla Città in Movimento di Roma.

LA SFIDA - «Avviare il nostro servizio a Roma in un momento storico come questo è di certo una sfida, ma è ancor di più un’opportunità», spiega Riccardo Valle, Country Manager per il Servizio di Mobilità di Acciona in Italia, «Siamo, infatti, convinti di poter dare un supporto concreto alla Capitale offrendo un servizio sostenibile e al tempo stesso sicuro, in grado di semplificare gli spostamenti dei cittadini e garantire il corretto distanziamento sociale».

UN RIGIDO PROTOCOLLO IGIENICO - A seguito dell’emergenza dovuta al Covid-19, Acciona ha, infatti, stabilito un rigido protocollo igienico che rispetta tutti i requisiti e le indicazioni delle autorità sanitarie nazionali e locali. Le moto della flotta vengono igienizzate regolarmente da un team dedicato e sono, inoltre, dotate di un kit di pulizia pronto all’uso. I clienti, dunque, possono trovare all’interno del baule di ogni scooter delle salviettine umidificate per la pulizia delle aree di maggior contatto, un liquido idroalcolico per le mani, entrambi da utilizzare prima e dopo ogni viaggio, e i sotto-casco monouso.

SICUREZZA E SOSTENIBILITA' - Acciona arriva dunque a Roma all’insegna della sicurezza ma anche della sostenibilità ambientale: «Per il nostro servizio utilizziamo scooter 100% elettrici ed energia rinnovabile per la loro ricarica. Le oltre 10.000 moto offerte finora a Milano, Siviglia, Madrid, Barcellona, Valencia, Saragozza e Lisbona hanno permesso di risparmiare un totale di 1.000 tonnellate di emissioni di CO2, l'equivalente di quanto viene prodotto da circa 100.000 automobili in un giorno», dichiara Filippo Maria Brunelleschi, Direttore Espansione del Servizio di Mobilità di Acciona, «A dimostrazione del forte impegno di Acciona nel campo della sostenibilità, la stessa App è progettata per fornire agli utenti le informazioni sulle emissioni di CO2 risparmiate rispetto all’uso dell’auto privata».

COME FUNZIONA - Per utilizzare gli scooter di Acciona, gli utenti dovranno scaricare la App per Smartphone dal proprio Store. Creando un account personale e inserendo un metodo di pagamento, riceveranno in automatico 20 minuti di guida in omaggio e saranno in grado di individuare tramite la mappa gli scooter. Sarà poi sufficiente selezionare il mezzo desiderato sulla app per prenotarlo gratuitamente per un massimo di 15 minuti. Una volta a bordo, bisognerà schiacciare il bottone “MODE” sul manubrio per mettere in funzione la moto.

L'AREA DEL SERVIZIO - Oltre al centro storico di Roma, l’Area Operativa del servizio include le principali zone strategiche della città come la stazione Termini, i quartieri Prati, EUR, Garbatella, Ostiense, Pigneto, Monte Sacro e Flaminio. È possibile viaggiare al di fuori di queste zone ma, per chiudere il noleggio, sarà necessario rientrare all’interno dell’area, parcheggiare lo scooter nelle aree di sosta dedicate ai motocicli e terminare il viaggio attraverso la app. Per garantire l’igienizzazione della flotta e la sostituzione dei dispositivi di protezione individuale, il servizio sarà disponibile all’utenza dalle ore 6:00 del mattino alle ore 2:00 di notte. I clienti potranno rivolgersi al servizio clienti di ACCIONA, disponibile 24/7, per gestire domande ed eventuali incidenti o problemi via telefono (800 500 248) o email.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati