Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Lo spettacolo del saxofonista ispanico Javier Linares

Lo spettacolo del saxofonista ispanico Javier Linares

Con l'occasione sarà possibile visitare la mostra “Fellini un visionario sul set”

di Giordano D'Angelo

FIUMICINO - Un concerto dedicato al saxofono nelle sue massime espressioni, dal virtuosismo eccelso del grande saxofonista ispanico Javier Linares, in duo con il pianista Pedro Gavilan, alla ricchissima varietà di impasti timbrici dell’Ensemble Hot To Sax, un’orchestra di ben 12 saxofoni: questo è SAX SIDE STORIES, il terzo grande evento musicale del 2020 al Museo del Saxofono di Fiumicino, in programma venerdì 7 febbraio 2020 alle ore 19:30.

FELLINI - Con l'occasione sarà possibile visitare la mostra “Fellini un visionario sul set” a cura della Fondazione Centro Sperimentale di cinematografia, aperta per tutto il mese di febbraio.

IL FIATO - Gioachino Rossini lo definiva "lo strumento più affascinante e il più ricco e perfetto degli strumenti a fiato" e chiunque lo ascolti è immediatamente trascinato in un vortice di emozioni: questo è il saxofono, non solo metallo ma l’estensione dell’anima di chi lo suona! Strumento versatilissimo e a suo agio in qualsiasi forma musicale, il sax riesce a ritagliarsi un proprio spazio in ogni genere e quando c’è bisogno di adattamenti si presta all’evoluzione della scena musicale riuscendo sempre a mantenere la sua personalità. A lui Attilio Berni, il più grande collezionista di saxofoni al mondo, ha voluto dedicare un tempio museale, unendo storia, scienza ed edutainment aperto a tutti, anche in orario straordinario (fino alle 24:00), durante il ciclo dei concerti che andranno avanti per tutta la stagione. Un’iniziativa tesa a promuovere ed avvicinare giovani, appassionati e cittadini alla musica dal vivo ed alla settima arte celebrando una location unica al mondo ed uno strumento senza eguali..

IL MUSICISTA - Javier Linares è nato nel 1987 a Churriana de la Vega (Granada). E’ stato definito il “saxofonista che unisce tradizione e avanguardia”. Ha iniziato gli studi con il padre e poi studiato nei Conservatori di Cadice e Siviglia laureandosi con "Matrícula de Honor". Ha conseguito il titolo di Experto Universitario y Máster "Cum Laude" all'unanimità in interpretazione musicale all’Università Internazionale dell'Andalusia. Ha ampliato la sua formazione con solisti internazionali come Claude Delangle, Arno Börnkamp, Vincent David, Nobuya Sugawa, Johan Van Der Linden, Julien Petit e Juan M. Jiménez. Come solista ha collaborato con i più importanti gruppi musicali della Spagna esibendosi nelle sale più prestigiose nonché in Italia, Francia e Slovenia, registrando per la RTVE e RTVCM. Recentemente ha tenuto una master class alla HKU University of Music di Utrecht (Olanda). È stato primo sax solista dell'Unità Musicale del reggimento di fanteria "Inmemorial del Rey Nº1" e attualmente è docente di Saxofono al Conservatorio di Granada. Ha suonato con la Madrid Symphony Orchestra, con il Royal Theatre e con la Siviglia Royal Symphony Orchestra.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni 1 giugno 2020 10:02

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni

Il movimento si auto-dichiara in aperta opposizione al populismo, eppure...

“Tempi duri per i troppo buoni” recitava e recita tuttora un adagio popolare, che sta a sottolineare come la mancanza di malizia o scaltrezza possa lasciare dietro i più puri o,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati