Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Lotta all'omofobia e transfobia: il progetto di amore di Elia

Lotta all'omofobia e transfobia: il progetto di amore di Elia

Attivissimo sulla sua pagina Instagram @elia.lien, seguita da migliaia di followers

di Federico Marconi

ROMA - La soluzione per abbattere odio e discriminazione? Elia, ragazzo transgender di Latina, ne è certo: solo l’amore può annientare la paura del “diverso”. E per abbattere la paura delle diversità Elia ha un progetto ben preciso ( www.elialien.it). A partire da 'Diphylleia. Solo l’amore può distruggere l’omofobia', il romanzo d’esordio che Elia Bonci, pubblicato con la Caravaggio Editore, che rappresenta un nuovo importante tassello per il progetto, che ci permette di vivere le varie facce dell’amore, a partire da quello non accettato perché diverso.

GIOVANE - È così che il giovane Elia, classe 1996, adottando un linguaggio semplice e diretto, si mette completamente a nudo raccontando in Diphylleia l’omofobia e i suoi effetti. Un romanzo che è un passo fondamentale del progetto che il ragazzo transgender sta portando avanti da qualche anno, con grande forza e determinazione, e con cui cerca di combattere i pregiudizi che hanno profondamente segnato la sua esistenza e non solo.

INSTAGRAM - Attivissimo sulla sua pagina Instagram @elia.lien, seguita da migliaia di followers, Elia spiega cosa significhi soffrire di disforia di genere e, al tempo stesso, vivere il dramma di non sentirsi padroni del proprio corpo. Il ragazzo è diventato un punto di riferimento per tanti giovani che, come lui, appartengono alla comunità LGBTQI e intendono lottare per il proprio diritto di essere semplicemente se stessi, senza essere additati, derisi o emarginati.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati