Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

L’Unione europea per la sicurezza informatica

L’Unione europea per la sicurezza informatica

ll Parlamento europeo ha organizzato a Strasburgo una giornata per sensibilizzare ad un uso più sicuro del Web

di Giulio Calenne

STRASBURGO – Il Parlamento europeo ha organizzato a Strasburgo il “Safer Intenet Day” (SIC), una giornata per sensibilizzare ad un uso più sicuro del Web e per promuovere iniziative a livello europeo ed internazionale in grado di tutelare quelle fasce di età più giovani che si avvicinano ad uno strumento potenzialmente pericoloso come Internet.

LA GIORNATA - Durante la giornata, a cui hanno partecipato numerosi ragazze e ragazzi, è stata lanciata la campagna #SafeInternet4EU, una iniziativa che si svolgerà per tutto il 2018 e che si concluderà ad ottobre con il “Mese Europeo della Sicurezza Informatica”. L’ iniziativa è stata promossa dalla Commissaria per l'economia e la società digitali, Marija Gabriel, e dalla Commissaria per la giustizia, la tutela dei consumatori e l'uguaglianza di genere, Věra Jourová.

SILVIA COSTA - Tra gli europarlamentari italiani che hanno partecipato alla giornata di Strasburgo, la presenza di Silvia Costa, presidente della Commissione cultura in Europa ed esperta dei diritti dei minori: “Apprezzo molto che finalmente la strategia digitale europea voglia dedicare più spazio, come noi in Commissione Cultura e Educazione abbiamo sempre richiesto, non solo alle infrastrutture, ma anche ai contenuti e a quella ‘zona grigia’ di comportamenti illeciti, come violazione della privacy, cyber bullismo, sexting, adescamento, diffusione di materiale pedopornografico o di incitamento all’odio e alla violenza. Prevenire, proteggere e perseguire devono essere azioni da portare avanti in ambito europeo” ha affermato l’onorevole.

IL COMMENTO - “In questo quadro - continua l’eurodeputata - mi auguro che la presidenza bulgara favorisca l’approvazione della modifica della Direttiva sui «Servizi di media audiovisivi» dove, grazie allo straordinario lavoro della Commissione Cultura e in collaborazione con l’Intergruppo sui Diritti dei Minori, di cui faccio parte, si propone l’estensione alle piattaforme digitali di alcune responsabilità relative alla tutela dei minori, al rispetto della dignità umana e alla lotta contro la persecuzione rivolta a singoli individui o gruppi. Chiediamo, inoltre, che siano previsti codici di condotta obbligatori e che ci siano autorità nazionali preposte alla rimozione di materiale illecito entro 48 ore”.

L’ITALIA - Silvia Costa ha poi ricordato uno dei successi del governo italiano, ovvero la legge contro il Cyber Bullismo, una legge unica in Europa e che pone l’Italia all'avanguardia su questi temi: “Sono infine orgogliosa che in Italia sia stata approvata la legge contro il Cyber Bullismo lo scorso giugno, grazio allo straordinario lavoro dell’onorevole Ferrara».

NEL MONDO - Il Safer Internet Day non si è svolto solo a Strasburgo, ma anche in oltre 100 Paesi di tutto il mondo. In Italia, l'organizzazione è stata affidata al progetto ‘Generazioni Connesse’, gestito da un consorzio di enti che comprende, fra i tanti, il Ministero dell'istruzione, l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza, la Polizia Postale, Save the Children-Italia e Telefono azzurro.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati