Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

M5S, Di Maio: «Resta limite due mandati nazionali»

In un'intervista al quotidiano La Repubblica il vicepremier e capo politico del M5S Luigi Di Maio.

di Claudio Carassiti

ROMA - In un'intervista al quotidiano La Repubblica il vicepremier e capo politico del M5S Luigi Di Maio, ha detto: «Chiedo cosa sia più corretto: accusare me perché non abbiamo preso il 42 per cento alle Regionali sarde? O venire a chiedermi come ho fatto a prendere il 42 per cento alle politiche? Quello che non accetto è la confusione tra voto politico e amministrativo. Alle politiche io ho cambiato lo schema. Ho scelto i candidati per i collegi uninominali, la squadra di governo, i responsabili della campagna. Nei Comuni e nelle Regioni siamo fermi a un modello base che voglio cambiare perché mi sono stufato di perdere».

IL COMMENTO - Quanto alla regola dei due mandati, «a livello nazionale mai cambierà. Ma fare il consigliere comunale o il sindaco non è un privilegio come fare il consigliere regionale o il parlamentare», spiega Di Maio, che alla domanda se si ritirerà a fine legislatura, risponde così: «La politica è l’unico settore dove i contratti precari aiutano a lavorare meglio. Spronano a fare le cose in fretta. Io non mi ricandiderò e darò il mio contributo rimanendo vicino al Movimento».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Politica, il nuovo avanspettacolo 29 giugno 2020 10:02

Politica, il nuovo avanspettacolo

L’italico agone politico, mai come in questi giorni, sembra si sia trasformato in un grande varietà

ROMA - “L’uomo è, per natura, un animale politico”. Una delle più grandi ed importanti citazioni di Aristotele – che per primo identificò tre forme di...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus, app Immuni: siete favorevoli o contrari?

Risultati