Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

M5S, per il post Di Maio escono i nomi di Patuanelli e Di Battista

M5S, per il post Di Maio escono i nomi di Patuanelli e Di Battista

A breve gli Stati Generali da cui si deciderà il futuro del Movimento

di Giacomo Zito

ROMA - «Per aspera ad astra. Grazie Luigi per come hai gestito la situazione, per quello che hai fatto per il M5S e per quello che continuerai a fare. In alto i cuori!» Così Beppe Grillo, in un tweet, ringrazia il leader del Movimento Cinque Stelle, deciso a rinunciare al suo ruolo. Ora, però, si apre il periodo di consultazione per la successione e due sono i nomi in prima linea. 

PATUANELLI - Stefano Patuanelli, attualmente ministro dello Sviluppo Economico, è uno dei nomi più indicati. Ma le sue intenzioni sembrano essere altre: «Lo dico chiaramente, non ho nessuna ambizione a fare il capo politico del Movimento 5 Stelle in futuro e non ho nessuna ambizione a fare il capo delegazione adesso all'interno di questo governo. Io - ha precisato - continuo a fare il ministro con impegno perché sono consapevole dei miei limiti».

LEADERSHIP CONGIUNTA - La sensazione che serpeggia al di fuori del Movimento è che si riproponga la discussione tra “dimaiani” e ortodossi sulla necessità di una leadership congiunta. In tal senso, potrebbe tornare in auge l’idea di non trovare un solo leader, bensì due o addirittura un gruppo. In questo modo, secondo molti, non solo l’addio di Di Maio potrebbe trasformarsi in un arrivederci, ma potrebbe significare anche il ritorno di un grande nome del Movimento. 

DI BATTISTA - In questo scenario di leadership congiunta potrebbe trovare spazio il leader della base del Movimento, Alessandro Di Battista. Un nome che porterebbe avanti la visione del Movimento Cinque Stelle come “terza via”, lontana dalle alleanze politiche. Le incertezze, comunque, rimangono ancora molte. Per il momento si dovrà aspettare almeno la votazione in Campania per capire come si vorrà procedere con il Partito Democratico mentre, per la nuova leadership, bisognerà aspettare gli Stati Generali, previsti per marzo.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati