Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Marcell Jacobs “divorzia” da Fedez, non si sente valorizzato

Marcell Jacobs “divorzia” da Fedez, non si sente valorizzato

Il campione olimpico vuole uscire dall’accordo con la Doom

di Simona Mambro

LONDRA - L’uomo più veloce del mondo, campione olimpico dei 100 m, non si sente valorizzato. Marcell Jacobs, come riportato da «Il Sole 24 Ore», avrebbe lasciato l’agenzia Doom (proprietà del cantante Fedez e gestita dalla madre Anna Maria Berrinzaghi) per approdare alla londinese Nexthing.

NON SI SENTE VALORIZZATO - Doom si occupa della cura dell’immagine di alcuni vip ed era riuscita a stringere un accordo con l’atleta olimpico che sarebbe dovuto terminare il prossimo settembre. Ora Doom vuole far ricorso in tribunale per la rottura di un contratto, anche se i legali del medaglia d’oro nei 100 metri e nella staffetta 4x100 sono sicuri di superare questo ostacolo per via di un accordo interrotto per «giusta» causa, ovvero la scarsa promozione dell’immagine dell’atleta, specialmente sulle copertine dei settimanali e in tv.

IL FUTURO DELL'ATLETA - La londinese Nexthing, di Luca Oddo e Luca Scolari, specializzata in promozione turistica del Belpaese, vuole rendere ora Jacobs «ambasciatore» all’estero del turismo in Italia.

 

FOTO: Wikipedia, autore Bob Ramsak

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo