Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Games

MCES Italia: al via l’aumento di capitale per crescere ancora nel 2021

MCES Italia: al via l’aumento di capitale per crescere ancora nel 2021

Nuovi investitori per il team Esports con sede a Roma

di Matteo Spinelli

ROMA - Sono passati circa sei mesi dallo sbarco del team MCES in Italia, e sin da subito il club di origini francesi si è voluto imporre come protagonista della scena Esports italiana. Dal lancio del Gaming Club, alla fondazione dei team professionisti, passando per importanti accordi commerciali e istituzionali, quella di MCES Italia è stata una crescita costante sia in termini societari che sportivi. E ora è arrivato il momento di nuove sfide e di porsi nuovi obbiettivi, per dare seguito a un anno positivo con un 2021 ancora migliore.

Per questo, è partito ufficialmente l’aumento di capitale del club, che può così attrarre nuovi investitori e contare su nuovi partner per le proprie strategie di crescita. Una scelta ambiziosa e lungimirante, che ha già accolto adesioni importanti nei primi giorni di raccolta: l’ex dirigente di Milan e Barcellona Ariedo Braida ha infatti subito deciso di entrare nel progetto di MCES Italia, così come altri imprenditori di alto livello come Alessio Calabrò (attivo nel settore della Difesa e dei media con Rait88 e L’Atleta) e Carlo Cancellieri (già socio di Francesco Totti in alcune attività dell’ex capitano giallorosso e collaboratore dell’attuale ct azzurro Roberto Mancini).

Profili di livello internazionale, che impreziosiscono ancora di più un club che già può contare su una struttura solida e un piano di sviluppo a lungo termine. Dalla sede di Roma, il direttore generale di MCES Italia Tommaso Maria Ricci si prepara alle prossime sfide: “Il 2020 è stato un anno positivo per noi e per tutto il movimento Esports italiano, ma ci sono ancora grandissimi margini di crescita. Dopo questi mesi di assestamento e consolidamento nel mercato italiano, siamo pronti a fortificare la nostra presenza sia in termini sportivi che societari, e iniziare il 2021 con un aumento di capitale ci darà la forza e le risorse per perseguire tutti i nostri obbiettivi”.

“L’ingresso di partner così prestigiosi nel nostro team è sinonimo di credibilità e serietà, caratteristiche che ci contraddistinguono e che ci hanno permesso di affermarci sin da subito come realtà rivoluzionaria e attrattiva per gli investitori – continua Ricci – Ma non è finita, perché insieme al presidente Pierfrancesco Iazeolla stiamo lavorando su altre adesioni prestigiose”. Una conclusione di 2020 da ricordare, quindi, e un inizio di 2021 che si prospetta ancora più stimolante e ricco di sfide: il team MCES Italia è pronto per una nuova stagione.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati