Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Mercedes, ecco la nuova GLA 200 163 Cv

Mercedes, ecco la nuova GLA 200 163 Cv

A questo risultato contribuiscono elementi di design tipici dei veri offroad come il frontale verticale

di Giulio Calenne

ROMA – Lo slogan della nuova campagna di comunicazione che Mercedes ha varato per il suo GLA recita 'Designed for the wilderness. Enjoyed in the city' che può essere tradotto come 'Progettato per il deserto. Si gode in città'. Una affermazione più che condivisibile dopo un breve contatto - in tempi di post-lockdown - con la versione GLA 200 163 Cv benzina a due ruote motrici, perché contestualizza la destinazione di questo modello di accesso alla gamma dei suv della Stella a Tre Punte nella realtà dei fatti, cioè l'uso quotidiano in città.

LO STILE – Mercedes GLA mette però a disposizione del guidatore e dei passeggeri tutte le positive ricadute del DNA delle sue antenate, tra cui l'iconica Classe G, praticamente immutata dal 1979 ad oggi, e il primo suv Classe M arrivato sul mercato nel 1997. L'evoluzione rispetto al predecessore è notevole e porta moltissimi vantaggi anche in città e nel traffico urbano, e davvero pochi svantaggi (come invece accade con altri pseudo suv) in termini di visibilità, accesso a bordo, manovrabilità e percezione degli ingombri.

LA LINEA – Anche il look della carrozzeria, muscolare e ben piantato a terra, evidenzia un carattere molto più forte rispetto al modello precedente. A questo risultato contribuiscono elementi di design tipici dei veri offroad come il frontale verticale, gli sbalzi corti davanti e dietro e le protezioni su tutti i lati.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati